Sereni, l'incubo è finito: l'ex portiere assolto dall'accusa di abusi su minori

L'ex portiere della Lazio era stato condannato nel 2015 per presunti fatti risalenti all'estate del 2009, oggi il tribunale di Torino lo ha prosciolto.
04.12.2019 18:50 di Gabriele Candelori Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Federico De Luca
Sereni, l'incubo è finito: l'ex portiere assolto dall'accusa di abusi su minori

Si è conclusa con l’assoluzione il processo per molestie sessuali su minori a carico di Matteo Sereni. L’ex portiere della Lazio, sulla scia di una complicata separazione con la moglie, era stato accusato di aver molestato la figlia minorenne in una villa in Costa Smeralda nell'estate del 2009 e successivamente condannato il 30 giugno 2015 dal tribunale di Tempio Pausania a 3 anni e sei mesi di reclusione. Un procedimento che gli aveva impedito a lungo di vedere i figli. Oggi la fine dell’incubo grazie al proscioglimento stabilito dal gip di Torino Francesca Firrao che ha accolto la tesi dei difensori del calciatore, gli avvocati Michele Galasso e Giacomo Francini secondo cui i minori "sono stati per lungo tempo e reiteratamente interrogati con modalità inappropriate e potenzialmente suggestive di falsi ricordi dalla moglie separata Silvia Cantoro, dalla suocera Franceschina Mulargia e dai consulenti tecnici in ambito civile e penale".