Simeone: "Vivo il calcio h24. Al cinema penso a chi far giocare tra Joao Felix o Correa"

13.10.2021 12:45 di Jessica Reatini Twitter:    vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Simeone: "Vivo il calcio h24. Al cinema penso a chi far giocare tra Joao Felix o Correa"

Diego Pablo Simeone pensa solo al calcio. Lo faceva prima da giocatore e ancor di più ora che è un allenatore. A rivelarlo è lui stesso ai microfoni di "Ole": "Il calcio si vive 24 ore su 24. Quando uno dorme, c’è un altro che è sveglio e sta pensando, e si sta prendendo così un vantaggio. Se vado al cinema, fosse anche un film bellissimo, in certi momenti magari lenti inizio a pensare chi fare giocare, se Joao Felix o Correa. Spesso il mio modo di rilassarmi è immaginare come mettere la squadra”.

"Voglio una squadra che sia competitiva perché il giorno dopo tutto quello che conterà è se hai vinto o se hai perso. Per questo ogni allenamento deve essere una ricerca di miglioramenti, stare addosso al giocatore perché non senta che siamo qui da dieci anni, perché si renda conto che, se perdiamo 4 partite, possono cacciarci. L’unica cosa che vale è il campo, perché il campo non mente. Dobbiamo cercare di far capire ai giocatori che è il campo a mostrare quello che stiamo facendo. Non mi piace parlare coi singoli, sono stato giocatore, a prescindere da quello che mi dicevano gli allenatori io volevo solo giocare".

Lazio – Inter, Felipe Anderson vs Inzaghi: conto aperto tra il brasiliano e il tecnico

Lazio-Inter, sfida ad alta quota: quanti gol di testa in questo avvio di stagione

TORNA ALLA HOME