Ulivieri: "Toni padronali Figc? Non è a Lotito che mi riferivo"

09.04.2020 19:03 di Valerio De Benedetti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Ulivieri: "Toni padronali Figc? Non è a Lotito che mi riferivo"

“La dichiarazione della Lega Serie A ci pare estemporanea perché ancora non sappiamo che fine faranno i campionati; dichiarazione quindi che lascia il tempo che trova. Saranno le leggi statali e le norme della FIGC a regolare le singole posizioni. Stando così le cose vorremmo evitare ogni tipo di polemica, perché non è tempo. Semmai il tono, che ci pare padronale, ovviamente non ci garba". Queste le dichiarazioni di Renzo Ulivieri, presidente dell'AIAC in una lettera ufficiale in risposta al comunicato della FIGC circa il taglio degli stipendi dei tesserati. Parole che qualcuno ha additato come di critica verso alcune persone in particolare. 

Ulivieri però ci ha tenuto a fare chiarezza, parlando ai microfoni di Radio Radio: "Non è a Lotito che mi riferisco. Ho parlato di toni padronali nel comunicato della Lega di A: credo che i toni dovrebbero essere diversi, ma da parte di tutti. Spero di non aver toccato la suscettibilità di nessuno perché in questo momento abbiamo bisogno di tutto meno che di polemiche. Il discorso di Infantino? Mi sembra molto responsabile, aggiungerei una cosa: ricominciamo quando saremo chiamati per ricominciare, perché noi l’evolversi della situazione non lo conosciamo, quello che succederà dal punto di vista psicologico e sociale nei cittadini non lo sappiamo, ma se ci dovesse essere chiesto di giocare per la distrazione delle persone è un sacrificio che noi dovremmo e vorremo poter fare. Però se ci verrà richiesto. Sull’accelerare per ricominciare una settimana, due settimane prima, la penso come Infantino. Con gli allenatori esonerati precedentemente credo che si dovrà fare una contrattazione individuale, sicuramente nella stessa misura e proporzioni dei titolari".

LAZIO, LOTITO ATTENDE PER IL TAGLIO STIPENDI

CALCIOMERCATO LAZIO, PARLA COATES

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME PAGE