Verona - Lazio, Farris: "Vittoria cercata e voluta. Milinkovic? Gol fantastico!"

11.04.2021 17:17 di Jessica Reatini Twitter:    Vedi letture
Verona - Lazio, Farris: "Vittoria cercata e voluta. Milinkovic? Gol fantastico!"

Vittoria fondamentale della Lazio sul Verona arrivata allo scadere grazie alla rete di Milinkovic. Il tecnico Farris, oggi in panchina in sostituzione di Inzaghi, ha analizzato la gara ai mcirofoni di Dazn: "Queste partite non le vinci con un singolo episodio. La squadra ha giocato con il cuore e ha interpretato la gara come l’avevamo preparata. Il mister è stato vicino a noi tutta la settimana anche se non fisicamente, questa è una delle nostre vittorie in cui ci crediamo fino alla fine e non molliamo. Sono orgoglioso di essere qui a guidare la squadra che è in buone mani. L’importante è che mister Inzgahi e la sua famiglia stiano bene. Mi manca un po’ la voce come succede di solito a Simone, la squadra ci ha creduto fino alla fine nonostante il Verona sia un avversario che non regala nulla. Abbiamo limitato al massimo le situazioni pericolose, giocato bene in fase di costruzione. Abbiamo fortemente voluto questa vittoria. Milinkovic? Il suo gol è fantastico. Volevamo avere la sua fisicità sulle seconde palle è chirto che poi quando il gioco si sviluppa la sua presenza in area è una costante pericolosa. Quello che abbiamo visto è un gol classico alla Milinkovic. Ciro con tutto quello che ha fatto per la Lazio si fa voler bene in spogliatoio, oggi la sua prestazione è da incorniciare è stato anche sofrtunato in occasione del palo, è un ragazzo generoso. Gol annullato a Caicedo? A vederlo così ci può stare la sbracciata ma il giudizio di Chiffi è stato quello di lasciar giocare quasi sempre. Nell’episodio Magnani ha tirato la maglia a Caicedo, la sbracciata c’è diciamo che nella linea di arbitraggio poteva starci il non fischiare ma se viene chiamato al Var va a rivedere".

Massimiliano Farris ha commentato la gara anche ai microfoni di Lazio Style Radio: "La squadra ha tenuto il ritmo per tutta la gara, il rischio con una squara come il Verona è che tu giochi e costruisci e loro aspettano una tua sbavatura per punirti. Mi viene in mente un recupero di Marusic su Lasagna che non è facile riprenderlo. Siamo stati molto bravi a limitare le ripartenze. Marusic è un giocatore straordinario, è un Nazionale. Se fosse stato italiano sarebbe stato uno dei papabili per l'Europeo. Ha tecnica e cuore. C’è poco da insegnare tatticamemte ai ragazzi. Metti Andreas Pererira che non fa della fisicità il suo forte ma va a lottare su tutti i palloni. Il mister è la prima persona che ha chiamato negli spogliatoi e ha fatto complimenti, non ha mai fatto mancare l’apporto alla squadra. Abbiamo uno staff bello unito quindi la partita è stata preparata con Simone, quando non ce l’hai lì devi organizzarti. Lui la stava guardando ed era in contatto con lo staff. Finale? È stato un urlo liberatorio, la squadra ha cercato l’epispdio giusto e nel finale ha messo qualcosa in più del Verona, abbiamo messo quel pizzico di cuore che ci ha portato a vincere. Immobile ha fatto una partita straordinaria, ha lottato e fatto a sportellate, attaccato la profondità. Ha fatto tutto quello che c’era da fare per segnare, noi vogliamo questo Ciro, deve stare sereno perché i suoi gol ci daranno una grossa mano per la ricnorsa Champions".

Lazio, Milinkovic: "L'abbraccio finale dimostra quanto vogliamo la Champions"

Milinkovic all’ultimo respiro: Verona ko, la Lazio resta in corsa

TORNA ALLA HOME