Tamponi, protocollo più rigido e un sistema centralizzato modello antidoping

Presto verranno introdotte novità in merito alla rigidità del protocollo e anche alla centralizzazione dell'elaborazione dei tamponi
20.11.2020 09:45 di Lalaziosiamonoi Redazione   Vedi letture
Fonte: Jessica Reatini
Tamponi, protocollo più rigido e un sistema centralizzato modello antidoping

Protocollo più rigido e centralizzazione dei tamponi, anche di questo si è parlato ieri nell'assemblea della Lega di Serie A. Un passo molto importante questo per la Serie A che soprattutto negli ultimi mesi ha dovuto affrontare non poche problematiche. Come riporta la rassegna stampa di Radiosei infatti il primo step è quello di centralizzare appunto e far riferimento a un solo laboratorio per tutte le società per quanto riguarda l'elaborazione dei tamponi. Per prima cosa ci sarà una piattaforma unica alla quale potrà accedere il giocatore , il club attraverso il medico responsabile e una task force della Lega che si prenderà carico di controllare tutto il percorso. Non verrà invece centralizzata la responsabilità della comunicazione alle Asl che rimarrà sempre un onere della società. Il protocollo sarà ancora più rigido, si darà precedenza ai tamponi molecolari  usando i rapidi solo in forma aggiuntiva.

Lazio, novità in vista: Lotito contatta Roberto Rao per la comunicazione

Lazio, Lazzari scalda i motori: a Crotone tornerà titolare

TORNA ALLA HOME