Lazio, Bianchessi: "Lotito mi dà grande sostegno. Qui vincono le idee"

23.10.2019 07:12 di Valerio De Benedetti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
Lazio, Bianchessi: "Lotito mi dà grande sostegno. Qui vincono le idee"

Una rivoluzione in atto, un cambiamento che in futuro darà i suoi frutti. La Lazio ha investito sul settore giovanile, lo ha fatto dopo alcuni anni di stallo scegliendo nel 2017 una figura importante del panorama calcistico come Mauro Bianchessi. Proprio il responsabile del settore giovanile biancoceleste, è intervenuto in una lunga intervista rilasciata a Tuttomercatoweb.com. I risultati sono già sotto gli occhi di tutti, la scorsa settimana, al Centro di Preparazione Olimpica ‘Giulio Onesti’ di Roma, erano ben sei i giocatori che si sono vestiti d’azzurro: “È il frutto del nostro lavoro in questi 28 mesi laziali. In realtà i nazionali della categoria sono 7, ma Dutu risponde alla chiamata della Romania. Tutto il Settore Giovanile ci riempie di soddisfazioni, questo è solo un punto di partenza che ci deve spronare a fare ancora meglio". 
 

GLI OBIETTIVI - “Crescere senza porci limiti né farsi condizionare dalle classifiche che comunque ci sorridono. Stiamo facendo un lavoro mirato per la crescita dei calciatori soprattutto in Under 17 che, per età e mentalità dei ragazzi, è quella più difficile. Il nostro obiettivo è formare i calciatori per la Prima Squadra con metodi di allenamento integrati e mirati alla crescita del giocatore". 
 

LE IDEE - “La strategia societaria è nell’individuare giocatori giovani con determinate qualità che pochi competitor vedono e cercano. Da quel momento in poi, partiamo nella costruzione e sviluppo del calciatore e vedrete che qualcuno di questi aquilotti arriverà a giocare allo Stadio Olimpico. Investiamo poco più di 200 mila euro all'anno nel mercato per tutto il Settore Giovanile, contro società che spendono milioni di euro prendendo giocatori Over 16 in Europa. Noi, col lavoro e le idee vogliamo costruirceli in casa". 

LA CARTA VINCENTE - “Idee, lavoro, competenza, pazienza e soprattutto meritocrazia. Nelle nostre squadre abbiamo creato competizione tra i ragazzi, stimoli forti per far sempre meglio sia per chi gioca, sia per chi vorrebbe giocare, ma tutti sanno che l'obiettivo è migliorarsi per guadagnarsi la maglia da titolare". 

INVESTIMENTI - “Abbiamo ottimizzato le risorse cercando di sviluppare le idee e l'innovazione. Ad oggi spendiamo per tutto il Settore Giovanile, esclusa la Primavera che non è di mia competenza, circa 2.300.000 tutto compreso. Altre Società spendono anche 5 volte più di noi ed in classifica si trovano dietro le nostre squadre. Nel settore giovanile non sono i soldi a fare la differenza. Non è perché spendi 10 milioni che sei più bravo, nel calcio 1+1 può fare 4 come 0". 

ROMA E MILANO - "A Roma c'è molta esasperazione, soprattutto in alcune famiglie che vedono nei propri figli la soluzione dei problemi di oggi. Il calcio invece deve essere vissuto con serenità senza dimenticare mai che l'unica certezza è la scuola. Non mi stancherò mai di ripeterlo". 

IL FUTURO - “La nostra forza è Claudio Lotito che non mi fa mai mancare il suo sostegno. Stiamo pensando ed elaborando una nuova idea, ma tempo al tempo e passo dopo passo ci incamminiamo verso la meta prefissata". 

Lazio, le ultime da Formello in vista del Celtic  

Lazio, vicino il rinnovo di Cataldi 

Clicca qui per tornare all'homepage del sito 

Articolo pubblicato il giorno 22/10/19 alle ore 15:11