Lazio, Inzaghi: "Primo e terzo gol evitabili. Scudetto? Ora complicato"

L'allenatore della Lazio, a qualche minuto dal triplice fischio della sfida contro l'Atalanta, ai microfoni di Lazio Style Channel.
25.06.2020 07:35 di Elena Bravetti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Valerio De Benedetti ed Elena Bravetti - Lalaziosiamonoi.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Lazio, Inzaghi: "Primo e terzo gol evitabili. Scudetto? Ora complicato"

Intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel, Simone Inzaghi ha commentato, a qualche minuto dal triplice fischio dell'arbitro Orsato, la sconfitta rimediata contro l'Atalanta"La squadra ha impattato bene la partita, potevamo chiudere sul 3-0, abbiamo avuto un’occasione clamorosa. Spiace per la rimonta, soprattutto per il primo e terzo gol che erano evitabili. Una squadra come la nostra non può concederli, sapendo che avevamo di fronte a noi un’ottima squadra, che aveva già giocato. Abbiamo perso una gara molto importante, c’è rammarico. Avevo chiesto alla squadra di approcciare bene la gara, su quello sono stati bravissimi. Con il terzo gol la partita si sarebbe incanalata in un altro modo. Andando all’intervallo col doppio vantaggio, sarebbe stata una partita diversa. Il 3-0 sarebbe stato importantissimo, avevamo qualche giocatore come Luis Alberto non al massimo che si è sacrificato 70’. Cataldi e Correa mi hanno chiesto il cambio. Abbiamo avuto qualche problema nell’ultima mezzora, con cinque giocatori fuori fare rotazioni non era semplice. Fiorentina? Dobbiamo cercare in questi due giorni e mezzo di recuperare energie e qualche giocatore. Abbiamo avuto il problema di Cataldi, una distorsione. Per Correa e Radu un indurimento al polpaccio. C’è fiducia di recuperare più giocatori possibili e fare un’ottima gara contro la Fiorentina".

Inzaghi a Sky: "Ero tranquillo alla vigilia, sapevo che era la prima e che la squadra aveva lavorato bene. Dopo il 2-0 potevamo fare il terzo, lì siamo mancati perché potevamo indirizzare la gara. Il gol di Gosens era evitabile. Avevamo qualche defezione, poi qualcuno ha chiesto il cambio, ma era tutto preventivato. Il gol di Malinovskyi lo accetto, gli altri due no. La strada per lo scudetto si complica, l’Atalanta è uno degli avversari peggiori, abbiamo tenuto ma poi siamo calati. Non mi piace perdere, i ragazzi erano un po’ giù. Peccato avere avuto tanti infortuni e pochi cambi, Lukaku non vedeva il campo da tanto. Ora recuperiamo forze ed energie oltre ai giocatori".

Il tecnico biancoceleste è poi intervenuto anche in una conferenza stampa lampo: "Abbiamo fatto una grande mezzora il rammarico è di non aver fatto il 3-0 e aver preso il gol di Gosens nel primo tempo. Dobbiamo tornare alla vittoria, sabato sarà una gara difficilissima con la Fiorentina ma cercheremo di prepararla al meglio. Radu e Cataldi hanno degli affaticamenti leggeri, Cataldi gli si è piantata la caviglia a terra e ha riportato una distorsione. Sarà da valutare. Stasera abbiamo dovuto già fare dei cambi, valuteremo gli acciaccati e faremo del nostro meglio". 

Atalanta, Percassi: "Felici della vittoria contro una squadra di valore come la Lazio"

Lazio a razzo, poi si spegne: l’Atalanta la ribalta e vince 3-2

TORNA ALLA HOMEPAGE

Pubblicato il 25-06 alle 00.05