PRIMAVERA - Lazio, ancora un KO. La Spal ne fa tre, biancocelesti penultimi

27.05.2021 14:50 di Valerio De Benedetti Twitter:    vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
PRIMAVERA - Lazio, ancora un KO. La Spal ne fa tre, biancocelesti penultimi

Ancora una sconfitta, la quinta consecutiva per la Lazio Primavera. I biancocelesti al Paolo Mazza contro la Spal cominciano bene, sbloccano il risultato dopo pochi minuti con Czyz, poi però cadono sotto i colpi spallini. Attys la pareggia al 24esimo, poi l'espulsione di un ingenuo Tommaso Marino (doppia ammonizione in 3 minuti) cambia gli equilibri del match. Alla Spal bastano due reti nella seconda frazione con Peda e Seck per chiudere i conti. Ancora in ombra Raul Moro, così come Castigliani, i due che avevano trascinato la Lazio a suon di gol a metà stagione. I biancocelesti superati dal Torino, ora a quota 20 punti, rimangono fermi a 19 in penultima posizione. Se il campionato finisse oggi, la Lazio si ritroverebbe direttamente in Primavera 2. Le ultime cinque gare saranno decisive. Atalanta, Cagliari, Inter, Genoa e Ascoli sul cammino dei capitolini. 

Primavera 1 TIM 2020-2021 – 25ª giornata

Spal - Lazio 3-1 (10' Czyz, 24' Attys, 61' Peda, 92' Seck)

Giovedì 27 maggio 2021, ore 13:00

Stadio ‘Paolo Mazza’, Ferrara

Formazioni ufficiali

SPAL (4-3-3) – Galeotti; Savona, Yabre, Peda, Csinger; Mamas, Attys, Colyn; L. Moro, Seck, Cuellar. A disp.: Rigon, Wozniak, Alcides, Iskra, Owolabi, Borsoi, Semprini, Zanchetta, Campagna, Carrà, D’Andrea, Zuberek. All.: Giuseppe Scurto

LAZIO (3-5-2) – Furlanetto, Floriani Mussolini, Armini, Franco (89' Pica); Novella; A. Marino, Bertini, Czyz (64' Tare), T. Marino; R. Moro, Castigliani (64' Cerbara). A disp.: Pereira, Peruzzi, Cesaroni, Nimmermeer. All.: Leonardo Menichini

Arbitro: Ermes Fabrizio Cavaliere (sez. di Paola)
Assistenti: Santarossa – Ceolin

Ammoniti: T. Marino (L)
Espulsi: T. Marino (L)

FINE SECONDO TEMPO

94' - Termina qui il match, vince la Spal. 

92' - Gol Spal. Scambio Seck-Campagna in area che porta al tiro il numero 10. Gara chiusa dalla Spal. 

90' - Quattro minuti per le speranze della Lazio. 

90' - Punizione di Seck dal limite, pallone di poco alto. 

89' - Dentro Pica al posto di Franco. 

85' - Ancora un traversone insidioso di Novella. Tare non arriva di un soffio, Galeotti immobile guarda il pallone uscire fuori. 

79' - Traversone di Novella, Tare prova ad intervenire in area ma viene ostacolato da un difensore spallino. 

76' - Fuori Cuellar e dentro Iskra nella Spal che si difende.

70' - Si riparte.

69' - Cooling break per le squadre in campo.

64' - Doppio cambio Lazio: dentro Cerbara e Tare al posto di Castigliani e Czyz. 

61' - Gol della Spal. Sul corner ferrarese Peda si libera della marcatura e stacca indisturbato di testa mettendo il pallone in rete. Lazio distratta in fase difensiva. 

58' - Primo cambio per la Spal. Dentro Campagna al posto del centrocampista canadese Colyn. 

55' - Meglio la spal in questo inizio di secondo tempo. I ferraresi forti del vantaggio numerico arrivano spesso minacciosi sulla trequarti biancoceleste. 

52' - Attys scatenato, controlla al limite e calcia al volo. Pallone a un soffio dal lato. 

48' - Super Furlanetto, senz'altro protagonista. Punizione di Moro e incornata di Attys respinta ancora dal portiere biancoceleste. 

46' - Comincia la seconda frazione.

INIZIO SECONDO TEMPO

FINE PRIMO TEMPO

45'+2 - Termina senza emozioni il recupero. Squadre negli spogliatoi. 

45' - Due minuti di recupero. 

43' - Lazio che adesso viene ridisegnata in campo. Difesa a quattro con Floriani a destra e Novella a sinistra. Biancocelesti schierati col 4-3-2. 

42' - Ingenuità di Tommaso Marino che già ammonito trattiene Attys. Espulso. 

41' - Furlanetto ancora strepitoso!!! Seck si libera in area poi calcia davanti al portiere biancoceleste che si supera con un grande intervento. Poi sulla respinta ancora Seck calcia alto. 

39' - Primo giallo della gara per Tommaso Marino, per un intervento in ritardo. 

32' - Filtrante di Seck per Moro, che calcia col destro. Furlanetto chiude sul suo palo spedendo il pallone in corner. 

30' - Cross di Novella ribattuto. Recrimina un tocco di mano il difensore che però non viene ravvisato dall'arbitro Cavaliere. 

28' - Diagonale di Savona dalla distanza, Furlanetto si allunga e con un grande intervento mette in corner. Spal in pressione. 

25' - Time out in campo per le due squadre viste le alte temperature. 

24' - Pareggia la Spal. Cuellar prova la conclusione al volo da posizione defilata, il pallone dopo una serie di batti e ribatti termina sui piedi di Attys, che da due passi e con Furlanetto spiazzato, deve solo depositare il pallone in rete. 

19' - Furlanetto!!! L'estremo difensore biancoceleste si oppone alla conclusione ravvicinata di Cuellar salvando la Lazio. 

18' - Buona iniziativa della Spal con Attys e Seck. Armini è però brava a fermare l'incursione di quest'ultimo opponendosi con il corpo, poi Furlanetto in uscita ferma tutto. 

17' - Azione costruita della Lazio che porta al tiro Bertini. La conclusione termina di poco alta sopra la traversa controllata da Galeotti. 

15' - Spal in difficoltà, la Lazio gestisce meglio il pallone in questo momento e prova a far male ai ferraresi. 

10' - Goooooooooooooollll!!! La sblocca la Lazio con un tiro dalla distanza rasoterra di Czyz. Palo e pallone che supera la linea. 

6' - I giocatori della Spal ci provano con un batti e ribatti in area, ma alla fine spazza via Franco. 

3' - Spal subito in pressing alla ricerca della via del gol. Sporcato il tiro di Moro in area dalla difesa della Lazio. 

1' - Partiti. La Lazio batte il calcio d'inizio. 

Aggiornamento ore 13.00 - Un minuto di silenzio prima di cominciare. 

PRIMO TEMPO - Menichini recupera Armini e schiera la sua Lazio ancora con il 3-5-2. Assente Shehu, fuori anche Ndrecka e Nasri per infortunio. I biancocelesti si affidano alle giocate di Raul Moro, capitano per la terza gara consecutiva, apparso un po' in affanno nelle ultime gara. Amici de Lalaziosiamonoi.it un cordiale saluto da Valerio De Benedetti e benvenuti nella diretta del match.