PAGELLE Lazio - Empoli: Felipe gol e assist da 3 punti, i cambi rovinano tutto

09.01.2023 07:00 di Carlo Roscito Twitter:    vedi letture
Fonte: Carlo Roscito - Lalaziosiamonoi.it
PAGELLE Lazio - Empoli: Felipe gol e assist da 3 punti, i cambi rovinano tutto
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it

PROVEDEL 5,5: Impegnato pochissimo fino a 5' dalla fine. Un pomeriggio tranquillo si trasforma in un incubo. Caputo lo infila sotto la traversa col mancino, Marin fa lo stesso dal limite con il destro. Poteva spingere di più sulle gambe. 

LAZZARI 5,5: Allunga in continuazione, prova a ripetere la prestazione di Lecce togliendo le disattenzioni difensive. Ci riesce. Becca un giallo severo, poteva evitare di protestare. Forse non si sarebbe salvato lo stesso. Salterà il Sassuolo per squalifica.

Dal 70’ HYSAJ 5: Venti minuti per trovare il ritmo in vista della prossima. A tutta velocità prova a chiudere su Cambiaghi, dove accompagnarlo senza tentare la scivolata disperata. 

CASALE 6: Il migliore del reparto, continua a crescere a vista d’occhio, ci mette fisico e intelligenza. Non si fa sorprendere nemmeno in velocità. I due gol arrivano da un contropiede su una punizione a favore e su un corner nel recupero. 

ROMAGNOLI 6: Aveva tenuto bene a bada gli attaccanti dell’Empoli. Si complica tutto nel giro di 5 minuti, da quando Caputo colpisce in ripartenza con tutta la difesa avanti. 

MARUSIC 6: Si sovrappone una decina di volte, viene premiato mezza. Dimostra di essere uno dei più in condizione. Tenta da fuori senza fortuna.

MILINKOVIC 5,5: Partita da essere umano, cosa a cui ha sempre somigliato poco. Di traverso ci si mette pure la sfortuna: sfiora il super gol con la bomba dai 30 metri, le dita di Vicario gli negano la gioia che avrebbe cambiato qualsiasi considerazione. Deve ancora ingranare al meglio, è certo.

CATALDI 6: Buona gara in entrambe le fasi, forse sbaglia il tempo del pressing in una sola occasione. Per il resto garantisce ritmo e qualità fino al momento del cambio. Esce sul 2-0.

Dal 70’ VECINO 5: Si piazza davanti alla regia, copre le spalle a Milinkovic e Luis Alberto. Non ci riesce e prende anche il giallo.

LUIS ALBERTO 6: La versione buona e convincente. Si sacrifica, rincorre, non si limita ai compiti con il pallone in possesso. Mette dentro il corner che sblocca subito la partita, qualche altra invenzione intervallata a passaggi sbagliati, non da Mago.

Dall’87’ BASIC sv

FELIPE ANDERSON 6,5: Stava vivendo un pomeriggio nella versione da trascinatore, con un gol e un assist, se così si può chiamare. Colpisce a freddo di testa, non ha paura e punta tutti, anche il raddoppio nasce dal suo spunto. Il migliore in campo fino al 2-0, non riesce a respingere il cross del Bajrami, la palla finisce sui piedi di Marin. 

IMMOBILE 5: Scatti a profusione, si danna l’anima senza avere mai una chance nitidissimo. Alla lunga paga la fatica dei continui allunghi. Perde il pallone dolorissimo che permette all'Empoli di rifarsi sotto. 

ZACCAGNI 6,5: Non è una delle sue migliori partite, ma il tocco d’esterno è tanto bello, quanto decisivo. La devia quanto basta per scavalcare l’uscita di Viviano e firmare il 2-0. Esce poco dopo.

Dal 60’ PEDRO 5: Poteva gestire meglio un paio di ripartenze. Si piazza a sinistra, gli contrastano il tiro all’ultimo momento. Non combina nulla.

ALL. SARRI 5,5: La vittoria serviva come il pane, l'ultimo tozzone va di traverso per lo sparo di Marin in extremis. Neanche lui pensava fosse possibile buttare via una partita del genere. 

EMPOLI (4-3-1-2): Vicario 6,5; Stojanovic 5,5 (Ebuehi), Ismajli 6,5, Luperto 6, Parisi 6; Marin 7, Grassi 5,5 (Bandinelli 5), Fazzini 5,5 (Bajrami 6,5); Baldanzi 5,5 (Cambiaghi 7); Satriano 5,5 (Pjaca 6), Caputo 6,5. All.: Zanetti 6,5.