PAGELLE - Napoli - Lazio, Immobile che iella! Milinkovic e Lazzari arrembanti

22.01.2020 07:22 di Carlo Roscito Twitter:    Vedi letture
Fonte: Carlo Roscito - Lalaziosiamonoi.it
© foto di www.imagephotoagency.it
PAGELLE - Napoli - Lazio, Immobile che iella! Milinkovic e Lazzari arrembanti

STRAKOSHA 5,5: Insigne lo beffa subito, il pallone gli sfila sotto la gamba che non riesce a scalciare la conclusione. Rischia il pasticcio sul colpo di testa di Milik, si salva anche grazie al contributo di Luiz Felipe che spazza a porta vuota.

LUIZ FELIPE 5,5: Insigne se lo beve in un fazzoletto: opposizione molle, praticamente nulla, che permette all’attaccante di concludere con troppa semplicità. La partita così inizia 1-0 per il Napoli. Dopo è attento e non sbaglia nulla, anche da centrale della linea a tre. Purtroppo la leggerezza è in apertura.

ACERBI 6,5: Un duello tra colossi con Milik. Lo controlla bene, soprattutto dopo aver beccato un’ammonizione severa a inizio partita. Regista arretrato, cuore a tutto campo, non solo in difesa. Gli annullano un gol per questione di centimetri. Peccato che in apertura non arrivi in tempo con la scivolata disperata sul tiro di Insigne.

RADU 6: Con le buone e con le cattive, chiude come può quando si presentano dalle sue parte. Suo il lancio per Immobile che porta all’espulsione di Hysaj. Cambio in vista derby e perché Inzaghi mette in quel ruolo uno più di spinta come Acerbi.

Dal 70’ PATRIC 6: Dentro per la pulizia dei passaggi e contribuire con la velocità della manovra all’accerchiamento finale del Napoli.

LAZZARI 6,5: Un cross perfetto per la testa di Immobile, discese continue sulla destra. Un palo colpito su schema da angolo. Un generatore continuo di occasioni da gol. Otto polmoni.

MILINKOVIC 7: Uno dei più arrembanti, lotta su ogni pallone, di testa le prende tutte e serve almeno un paio di volte Lazzari in profondità con filtranti illuminanti. Protagonista inconsapevole dei due episodi che accendono il primo tempo: scaglia il tiro che porta al rigore di Caicedo, poi sbaglia lo stop che lancia il Napoli per la ripartenza fermata da Leiva e soprattutto da Massa. Il rosso al brasiliano lo costringe agli straordinari e a coprire zone di campo maggiori.

LEIVA 4,5: Un’esperienza infinita sbriciolata da una sciocchezza. Prende pieno il pallone, viene punito ingiustamente con il fallo e con il giallo. Decisione scellerata a cui reagisce con un gestaccio che gli costa l’espulsione: regala un assist d’oro a Massa, pronto a riequilibrare il conto degli uomini in campo un secondo dopo aver cacciato Hysaj viste le proteste del Napoli.

PAROLO 6: Chiamato a un lavoro di corsa con il centrocampo a tre, figuriamoci dopo l’espulsione di Leiva. Contrasta e lascia l’incombenza dell’impostazione a Milinkovic. Prova di sostanza.

LULIC 6: Rientrava dopo una settimana di stop per la squalifica e i vari acciacchi. Garantisce quantità, la spinta non manca. Cala un po’ nella ripresa, Inzaghi lo toglie per aggiungere la qualità dei cross di Jony.

Dal 76’ JONY 6: Tocca tanti palloni, li scaglia in area, non riescono a trovare una deviazione vincente.

CAICEDO 6,5: La pagnotta la porta a casa eccome, anche se non segna. Si conquista il rigore del possibile pareggio, un’azione che aveva sviluppato lui stesso con una percussione centrale. Ci prova una volta in diagonale, gli esce uno sparo a salve.

Dal 55’ CORREA 6: Dentro per 40 minuti compreso recupero. Non è ancora al meglio, eppure due-tre strappi dei suoi li mette in mostra duettando bene con Immobile. Gli manca la stoccata vincente, il tiro una volta arrivato negli ultimi 16 metri.

IMMOBILE 5,5: Una serata maledetta che più maledetta non si può. Un bomber così lo può fermare solo la iella. Fa espellere Hysaj, scivola sul dischetto, spedisce fuori di testa, gli annullano una prodezza di prima intenzione per un fuorigioco su rimpallo, un destro lo stampa sulla traversa. Gli manca soltanto il gol di cui è maestro. La speranza è che l’abbia conservati tutti per il derby. Forza Ciro, rifatti domenica! 

ALL. INZAGHI 6,5: Eliminato, ma comanda al San Paolo nonostante la Lazio si ritrovi in dieci per un fallo inventato. Ora è rimasto solo il campionato: anche stasera si è capito perché la sua squadra sta volando in classifica.

NAPOLI (4-3-3): Ospina 6,5; Hysaj 4, Manolas 6,5, Di Lorenzo 6, Mario Rui 6; Lobotka 6 (Luperto 6), Demme 6,5, Zielinski 6; Callejon 6 (Elmas 6), Milik 6, Insigne 7 (Ruiz sv). All. Gattuso 6.

Pubblicato il 21/01 alle 22.50