Europei 2020, il Cts frena: "Tifosi sugli spalti? Impossibile stabilirlo ora"

07.04.2021 17:45 di Jessica Reatini Twitter:    Vedi letture
Europei 2020, il Cts frena: "Tifosi sugli spalti? Impossibile stabilirlo ora"

La buona notizia è arrivata nella giornata di ieri: il governo ha dato il suo via libera per aprire le porte dell'Olimpico ai tifosi in occasione degli Europei che tra i tanti paesi si svolgeranno anche a Roma allo stadio Olimpico. Il ministro della Salute Speranza ha infatti dato il suo assenso in una lettera indirizzata al numero uno della Figc Gravina. Spetta però al Cts il compito di stilare i protocolli che dovranno essere seguiti per garantire la sicurezza e proprio dal Comitato tecnico scientifico arriva una visione leggermente meno ottimista: "Non è possibile ad oggi confermare che gli incontri degli Europei di calcio previsti in Italia si svolgeranno con la presenza del pubblico. Pur manifestando apprezzamento per lo sforzo prodotto dalla Uefa e tenuto conto dell'attuale situazione epidemiologica, dell'intensità della circolazione virale, dell'occupazione delle strutture sanitarie e della limitata possibilità di prevedere il livello che tali indicatori avranno nella seconda metà di giugno, non è possibile rendere un compiuto parere entro la richiesta data del 7 aprile 2021", questo quanto emerso dalla riunione di ieri. Ricordiamo che la Uefa ha posto il veto ai paesi ospitanti di garantire la presenza dei tifosi sugli spalti, pena l'esclusione. 


Atalanta, Pessina positivo al Covid: anche lui era in Nazionale

Verona, due rientri in gruppo e tre calciatori a parte: il punto in vista della Lazio

TORNA ALLA HOMEPAGE