Lazio, Inzaghi a caccia di record: pronto a scavalcare tutti i miti del passato

Inzaghi da record: in questa stagione può superare anche Zoff per presenze. E in quanto a vittorie si avvicina il maestro Eriksson
11.09.2019 10:05 di Valerio De Benedetti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Lazio, Inzaghi a caccia di record: pronto a scavalcare tutti i miti del passato

Potrebbe essere la stagione dei record, sicuramente potrebbe rivelarsi decisiva. La storia fra Simone Inzaghi e la Lazio è ormai nota a tutti: 20 anni in biancoceleste, prima da giocatore e poi da allenatore. Una bandiera, un simbolo, come pochi altri nel calcio. Da tecnico tre stagioni intense, la quarta appena iniziata con grandi aspettative. Può diventare di più però, può essere il migliore. Nel mirino ci sono mostri sacri come Zoff ed Eriksson. Il primo obiettivo raggiungibile è quello delle presenze sulla panchina della Lazio: Inzaghi è in sesta posizione (158 presenze), a fine stagione però, potrebbe vedersi catapultato in cima alla classifica guidata da Zoff con 202 panchine (seguono Lorenzo, Eriksson, Rossi e Maestrelli). Soltanto con le gare in programma (Supercoppa, Coppa Italia, Campionato ed Europa League), il tecnico piacentino può eguagliarlo. Con il passaggio del turno in Coppa o in Europa League, conquisterebbe il primato assoluto. 

LE VITTORIE - Ma quello delle presenze non è l'unico record prefissato da raggiungere. Anche in quanto a vittorie Inzaghi potrebbe conquistare importanti traguardi. Con 24 successi stagionali supererebbe Eriksson (106 contro 83). In Serie A invece, dopo aver superato quest'ultimo con la vittoria di Marassi (63 a 64), gli basterà vincere 10 incontri per raggiungere e scavalcare in vetta Zoff (fermo a 73).

LAZIO-PAVLOVIC, NON E' FINITA

DOPPIETTA DI BERISHA IN KOSOVO, LE SUE PAROLE

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOMEPAGE