RIVIVI LA DIRETTA - Italia - Bosnia 2-1: altra vittoria per Mancini

Dall'Allianz Stadium di Torino la diretta scritta della Lalaziosiamonoi.it della quarta giornata delle qualificazioni a Euro 2020.
12.06.2019 06:50 di Gabriele Candelori Twitter:    Vedi letture
Fonte: Gabriele Candelori - Lalaziosiamonoi.it
© foto di www.imagephotoagency.it
RIVIVI LA DIRETTA - Italia - Bosnia 2-1: altra vittoria per Mancini

QUALIFICAZIONI EURO 2020, L'ITALIA VINCE ANCORA - Poker doveva essere e poker è stato. All'Allianz Stadium di Torino l'Italia fa quattro su quattro alle qualificazioni per Euro 2020 battendo la Bosnia 2-1 in rimonta. La Nazionale di Mancini fatica nel primo tempo, chiuso in svantaggio per il gol sotto porta di Dzeko. Ma gli Azzurri pareggiano a inizio ripresa con una magia di Insigne e poi crescono alla lunga. A quattro dalla fine è un altro ex Pescara, Verratti, a deciderla dopo esser stato servito proprio dal suo ex compagno di squadra con Zeman. L'Italia ora, prima a punteggio pieno nel girone J, è con un piede e mezzo ai prossimi Europei. In vacanza si può andare col sorriso.

Qualificazioni Euro 2020, 4^ giornata

Italia-Bosnia 2-1 (32' Dzeko, 49' Insigne, 86' Verratti)

Allianz Stadium di Torino - Martedì 11 giugno 2019, ore 20:45

Italia (4-3-3): Sirigu; Mancini, Bonucci, Chiellini, Emerson; Barella, Jorginho, Verratti; Bernardeschi, Quagliarella, Insigne. A disp.: Cragno, Gollini, De Sciglio, Pellegrini, Belotti, El Shaarawy, Romagnoli, Chiesa, Sensi, Florenzi, Immobile, Cristante. All.: Roberto Mancini.

Bosnia (4-3-3): Sehic; Todorovic, Bicakcic, Zukanovic, Civic; Besic, Pjanic, Saric; Visca, Dzeko, Gojak. A disp.: Kovacevic, Piric, Nastic, Memisevic, Duljevic, Cimirot, Sunjic, Bajic, Prevljak, Vrancic, Zakaric, Milosevic. All.: Robert Prosinečki.

Arbitro: Xavier Estrada Fernandez (Spagna).

FINE SECONDO TEMPO

90'+4' - Finisce qui! Dopo quattro minuti di recupero lo spagnolo Fernandez fischia tre volte: l'Italia batte 2-1 la Bosnia grazie ai gol di Insigne e Verratti e resta a punteggio pieno. Nel finale ammonito Dzeko per proteste. Proprio l'attaccante della Roma nel primo tempo aveva portato momentaneamente in vantaggio i suoi.

86' - VERRATTIIIIII! E LO TROVA L'ITALIA IL GOL DEL VANTAGGIO! Insigne la mette a rimorchio per il centrocampista del Paris Saint Germain che, staccatosi dalla marcatura, controlla il pallone e con un colpo da biliardo la mette all'angolino. Gli Azzurri la ribaltano.

85' - Vuole vincerla l'Italia. Jorginho prova dalla lunga distanza, il portiere della Bosnia blocca in due tempi. Poco dopo tentativo anche di De Sciglio, ancora nessun problema per Sehic.

80' - Ultimi dieci minuti a Torino. Mancini si gioca il terzo cambio: dentro Belotti, fuori Bernardeschi. Nella Bosnia Cimirot prende invece il posto di Gojak. Sul terreno di gioco è rientrato anche Dzeko, rimasto ferito alla testa in un duello aereo.

72' - Chiellini! Sugli sviluppi del corner, terzo tempo perfetto del capitano azzurro e frustata di testa. Sehic risponde di pugno.

70' - Prova a farsi vedere anche l'Italia. Dopo una conclusione imprecisa di Chiesa, Insigne viene servito sul secondo palo da Barella ma il suo colpo di testa viene respinto da Sehic. Nella Bosnia intanto ammonito Saric. Anche un cambio per parte: De Sciglio per Mancini negli Azzurri, Nastic per Civic negli ospiti.

59' - Altra occasione per Dzeko. L'attaccante sterza in area e calcia in porta trovando Visca sulla sua traiettoria. L'esterno bosniaco salva di fatto un gol, in difficoltà gli Azzurri.

57' - Ancora la Bosnia in avanti. Prima Saric non trova la porta dalla distanza, poi Sirigu deve mettere una pezza su Visca respingendo in angolo il destro potente del numero 7.

51' - Bellissimo avvio di secondo tempo. La Bosnia prova subito a reagire ancora con Dzeko, decisiva l'uscita di Sirigu che in scivolata al limite della sua area arpiona il pallone strappandolo al centravanti della Roma.

49' - INSIGNEEEEE, CHE GOL! HA PAREGGIATO L'ITALIA! Bernardeschi batte il calcio d'angolo fuori area per l'esterno napoletano che si posiziona col corpo e, al volo dal limite dell'area, trova una rete bellissima. Niente da fare per Sehic, 1-1 a Torino.

47' - Subito pericolosa la Bosnia. Cross teso di Besic dal lato corto dell'area di rigore, Gojak sfiora appena il pallone di testa. Brivido per gli Azzurri.

46' - Al via la ripresa. Primo cambio per l'Italia: fuori Quagliarella e dentro Chiesa.

INIZIO SECONDO TEMPO

FINE PRIMO TEMPO

45' - Senza recupero finisce il primo tempo, Bosnia in vantaggio sull'Italia. A decidere i primi 45 minuti il tocco ravvicinato di Dzeko dopo che gli ospiti avevano già sfiorato il vantaggio con Visca. L'Italia ha reagito soltanto nel finale collezionando una grande occasione per il pari con un destro di Quagliarella. Ma nella ripresa servirà una pressione offensiva più costante per rimontare la Bosnia.

42' - Prova anche Bernardeschi a giro, stavolta più facile la parata per Sehic. Poco dopo due gialli: il primo all'indirizzo di Besic per un fallo su Verratti, l'altro per Bonucci che chiedeva una sanzione anche per Civic.

41' - Quagliarella! L'Italia vicina al gol del pareggio. Il numero 21, poco fuori l'area di rigore, controlla il pallone, alza la testa e calcia in diagonale. Ottima la risposta di Sehic che con grande reattività la tocca quel tanto che basta per mandarla in angolo. 

40' - Cinque minuti al termine del primo tempo. L'Italia ha subito gol dopo 600 minuti di porta inviolata (comprese le amichevoli). L'ultima rete incassata risaliva allo scorso ottobre nel pareggio per 1-1 contro l'Ucraina.

32' - Bosnia in vantaggio, ha segnato Dzeko. Bell'azione della squadra di Prosinečki che aveva alzato il proprio baricentro negli ultimi minuti. Dopo aver spezzato il pressing dell'Italia, Visca - servito di tacco da Besic - dalla destra mette un pallone rasoterra che l'attaccante della Roma deve soltanto spingere in rete. Azzurri sotto.

30' - Scocca la mezz'ora, nessun gol tra Italia e Bosnia. Nella seconda parte del primo tempo gli ospiti hanno preso però campo e fiducia.

18' - Grande occasione in contropiede per la Bosnia. Dzeko punta la porta poi allarga a destra per l'accorrente Visca che calcia a botta sicura, decisivo il gran recupero in scivolata di Bonucci che riesce a deviare la conclusione. Bella partita all'Allianz Stadium.

15' - Via il primo quarto d'ora di gioco a Torino. Buona la pressione offensiva dell'Italia che prova a mettere in difficoltà la Bosnia sul giro palla difensivo. Mancini, con gli avversari compatti dietro la linea del pallone, predica calma nel non forzare la giocata. Intanto ammonito Jorginho per una trattenuta su Pjanic. 

3' - Di Quagliarella la prima conclusione della partita. L'attaccante della Sampdoria prova il destro a incrociare da fuori, palla fuori ma non di molto.

1' - Dopo l'inno di Mameli, lo spagnolo Fernandez dà il via alla partita con il calcio d'inizio affidato alla Bosnia. L'Italia, in intero completo azzurro, attaccherà da sinistra verso destra. Buona la risposta dell'Allianz Stadium con una rappresentanza anche di 5mila tifosi bosniaci.

PRIMO TEMPO

20.35 - Un solo precedente tra Italia e Bosnia, con una sconfitta per gli azzurri che persero a Sarajevo 2-1 nel ’96 sotto la gestione di Arrigo Sacchi. Escludendo le amichevoli, l’Italia non perde in match casalinghi da 49 partite consecutive (dal ko interno con la Danimarca nelle qualificazioni per Euro 2000): da quel momento 38 vittorie e 11 pareggi. L’Italia è imbattuta a Torino dal maggio 1955, quando perse per 4-0 Jugoslavia, da allora 14 vittorie e 7 pareggi per gli azzurri.

20.30 - Ottimo il percorso degli Azzurri, imbattuti nelle ultime cinque gare ufficiali senza subire neanche un gol. La Bosnia ha subito invece gol in tutte le prime tre gare di questo girone di qualificazione ad Euro 2020 (5 gol incassati in totale, tutti nel secondo tempo).

20.20 - "Non sarà la Bosnia vista in Finlandia, è una squadra che merita grande rispetto, al di là del risultato. Insieme alla Grecia può dare fastidio per la qualificazione, ha grandi calciatori, come Dzeko e Pjanic, creano tanto giocando in verticale. Se non diamo il massimo, a questi livelli, il rischio c'è. Non avendo giocato il Mondiale di Russia, la presunzione però non dovrebbe toccarci minimamente", ha detto Mancini alla vigilia.

20.10 - Un occhio alla distinta ufficiale. Ciro Immobile, dopo la tribuna della scorsa giornata, torna a referto accomodandosi perlomeno in panchina. Dove non c'è invece Francesco Acerbi, che parte dietro nelle gerarchie del ct Roberto Mancini.

20.00 - Tre cambi per Roberto Mancini rispetto alla vittoria in Grecia. L'atalantino Mancini vince il ballottaggio a destra con De Sciglio, confermati invece gli altri tre quarti difensivi davanti a Sirigu. Così come il centrocampo di Atene composto da Barella, Jorginho e Verratti. Le novità principali sono in attacco dove al fianco di Insigne ci sono Bernardeschi e Quagliarella. Nella Bosnia ovviamente titolari Miralem Pjanic davanti la difesa e Edin Dzeko al centro dell'attacco. Dal primo minuto anche il difensore del Genoa Zukanovic.

L'Italia cerca il poker prima delle vacanze estive. Gli Azzurri di Mancini, all'ultima fatica della stagione, inseguono un altro successo dopo aver vinto e convinto contro Finlandia, Liechtenstein e Grecia. Risultati che hanno permesso a Chiellini e compagni di prendersi la vetta solitaria del girone J a punteggio pieno. Avversaria della quarta giornata la Bosnia di Pjanic e Dzeko, reduce invece dalla sconfitta per 2-0 a Tampere e a quota quattro punti in classifica. Amici ed amiche de Lalaziosiamonoi.it un cordiale saluto da Gabriele Candelori e benvenuti alla diretta scritta di Italia-Bosnia, gara valida per la quarta giornata di qualificazione a Euro 2020.