Superlega, il West Ham prende una posizione netta con un comunicato: "Ci opponiamo violentemente"

Il club londinese ha pubblicato un comunicato ufficiale in cui spiega il proprio punto di vista rispetto la creazione della Superlega
20.04.2021 18:10 di Tommaso Marsili Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Giulia Prosperi
Superlega, il West Ham prende una posizione netta con un comunicato: "Ci opponiamo violentemente"

La creazione della Superlega ha acceso gli animi dei club esclusi che, inevitabilente, vogliono preservare la loro possibilità di crescita all'interno del movimento nazionale e internazionale. Le reazioni più dure sono arrivate dall'Inghilterra, dove le società hanno preso una posizione netta rispetto ai comportamenti delle cosiddette "big six". Oltre all'Everton, anche il West Ham, che si sta giocando concretamente la possibilità di accedere alla prossima Champions League, ha pubblicato una nota ufficiale in merito.

IL COMUNICATO DEL CLUB - La società londinese ha fatto sapere attraverso un comunicato ufficiale: "Il West Ham United ha condiviso le sue opinioni e quelle dei suoi sostenitori esprimendo una veemente opposizione alla proposta di una Super League in una riunione della Premier League tenutasi martedì mattina. A seguito di un incontro tra gli alti dirigenti del club e il Comitato dei sostenitori indipendenti entro 24 ore dalla notizia, il vicepresidente Karren Brady ha incontrato i rappresentanti di altri 13 club della Premier League per condividere la disapprovazione inequivocabilmente forte degli Hammers nei confronti di una proposta di sei club di creare un campionato separatista che mina i nostri valori e quelli del gioco che ci stanno a cuore. Essendo un club fondato da costruttori navali della classe operaia oltre 125 anni fa, è profondamente radicato nella propria comunità ed è profondamente consapevole delle tradizioni del calcio inglese, crediamo appassionatamente che non dovrebbero esserci ostacoli per sostenere il West Ham United e questi le proposte vanno del tutto contro l'integrità del nostro Beautiful Game. Il Thames Ironworks FC è stato fondato nel giugno 1895 da Arnold Hills, un uomo che credeva che la sua comunità locale avrebbe dovuto avere una propria squadra di calcio. Ben oltre un secolo dopo, il West Ham United, di proprietà di due sostenitori, rimane al centro della nostra comunità, fedele ai suoi valori della classe operaia. Dalle origini umili, il Club è cresciuto, attirando più supporto e giocatori migliori, facendosi strada attraverso la piramide del calcio per guadagnarsi il suo posto al livello più alto del gioco, dove siamo orgogliosi di essere oggi e dando il nostro tutto in linea con quelli valori, per ottenere un posto in Europa.  Le basi del nostro Club e del nostro sport si basano sull'integrità della competizione e sul fedele supporto dei nostri fan che sono cresciuti come membri del Claret e della Blue Army e ci hanno seguito per terra e per mare. Queste proposte sono un attacco all'integrità sportiva, minano la concorrenza e ignorano quei tifosi, e quelli delle migliaia di club e milioni di giocatori, dalla Premier League alla Sunday League, che possono aspirare a raggiungere la vetta del gioco proprio come il nostro Oltre 150 diplomati dell'Accademia di calcio locali che provenivano dal calcio di base e sono stati trasformati in giocatori di prima squadra. I nostri sostenitori sono stati presenti durante il nostro viaggio di 125 anni, per le nostre vittorie in FA Cup e European Cup Winners 'Cup, le nostre promozioni e molti altri momenti memorabili. Queste proposte vanno totalmente contro l'etica e i valori - il West Ham Way - che ci hanno ispirato a quei successi indimenticabili e daranno forma alla prossima generazione di Hammers, dentro e fuori dal campo. Il West Ham United continuerà a fare tutto il possibile insieme ai suoi sostenitori, al governo, agli organi di governo e alla più ampia comunità calcistica per resistere a questo attacco al calcio nel migliore interesse del nostro club e del gioco che tutti amiamo. Riteniamo di avere una responsabilità sociale per farlo e continueremo a mantenere i sostenitori completamente aggiornati".