Coronavirus, Gabbiadini: "Io positivo? Non volevo crederci, non avevo sintomi"

21.03.2020 09:01 di Andrea Marchettini   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Coronavirus, Gabbiadini: "Io positivo? Non volevo crederci, non avevo sintomi"

Manolo Gabbiadini è stato il secondo calciatore ad essere risultato positivo al tampone per il Covid-19, dopo Rugani. Al momento sta bene, e sta vivendo la sua quarantena in famiglia (con moglie e figli), ma la paura è stata tanta, così come tanti sono gli spunti per riflettere: "Ho sentito un po’ di febbre la sera di martedì 10 senza pensare al virus, ma mia moglie mi ha suggerito di chiedere il tampone: a casa abbiamo due bimbi piccoli. E' venuto il dottore e il giorno dopo mi ha comunicato che ero positivo". Gabbiadini - come riporta la rassegna di Radiosei - ha raccontato di esserci rimasto sorpreso e che fortunatamente ha capito quale sia il modo di vincere questa battaglia: restando a casa e isolandosi dagli altri. Probabilmente, secondo il giocatore della Sampdoria, era necessario interrompere il campionato prima. Il suo pensiero in questo momento è rivolto anche a Bergamo, dove si trovano i suoi genitori.

Lazio, Immobile: "Spero di tornare presto in campo"

Lazio, verso lo slittamento della ripresa

TORNA ALLA HOMEPAGE