Guendouzi, titolare nella Lazio di Sarri e idolo dei tifosi: ora è un 8 "totale"

24.02.2024 08:30 di Elena Bravetti Twitter:    vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
Guendouzi, titolare nella Lazio di Sarri e idolo dei tifosi: ora è un 8 "totale"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it

RASSEGNA STAMPA - Era destinato a diventare un idolo ma nessuno, Sarri compreso, poteva immaginare che Matteo Guendouzi riuscisse a imporsi come un leader della Lazio così presto. È forte, fa impazzire i tifosi, incarna uno spirito "irriducibile". A Formello hanno impiegato poco tempo per rendersene conto: è un bravo ragazzo con l'etichetta sbagliata per via di una personalità strabordante che in passato lo aveva portato a commettere qualche errore.

Corre, contrasta difende, si butta in avanti e ora segna. Gioca a tutto campo. Le statistiche della sfida contro il Torino la dicono lunga: 12,4 km percorsi in 90 minuti con una punta di velocità sino a 32,7 chilometri orari, preceduto solo da due sprinter come Gila e Felipe. Non ha la finezza tecnica o la fantasia di Milinkovic, ma la straordinaria capacità di farsi trovare dappertutto. Non ha mai avuto molti gol in canna, Sarri spera riesca a superare e stabilire un nuovo record personale: nel 2021/22, in Ligue 1, Matteo era riuscito a segnare 4 reti e servire 8 assist con il Marsiglia in 38 partite di campionato.

Era considerato un anarchico. Mau lo sta disciplinando. In estate, quando è arrivata la segnalazione e si è capito che sarebbe stato possibile acquistarlo, il ds Fabiani e Lotito sono subito entrati in azione per acquistarlo. Qualsiasi remora è caduta in fretta: Martusciello lo ha educato, Mau lo ha eletto a cardine: 19 partite di fila da titolare in campionato, 25 su 28 comprese le coppe.

Il flirt con la Lazio è durato quasi un mese, ricorda il Corriere dello Sport. Trattativa dura, Matteo voleva soltanto trasferirsi a Roma, lo disse a Sissoko e Marco Lichtsteiner, i suoi procuratori, al fine di agevolare la negoziazione. Il calcio offensivo del Chelsea di Sarri lo attraeva dai tempi della Premier. Alla Lazio guadagna 2 milioni più bonus, ingaggio in linea con i parametri dell’OM. Contratto sino al 2027. Prestito con diritto di riscatto obbligatorio, operazione da 18 milioni complessivi, il colpo più riuscito nell’estate di Lotito

TORNA ALLA HOMEPAGE