Lazio, l'addio di Peruzzi è nero su bianco: la ricostruzione dei fatti

28.07.2021 09:15 di Valerio De Benedetti Twitter:    vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Lazio, l'addio di Peruzzi è nero su bianco: la ricostruzione dei fatti

Angelo Peruzzi non è più il club manager della Lazio. Il rapporto fra le parti si è infatti interrotto definitivamente nella giornata di ieri. L'ex portiere biancoceleste ha varcato i cancelli di Formello per l'ultima volta, poi ha rescisso il suo contratto che lo legava ai capitolini fino al 2022. Dal 2016 era tornato per svolgere questo ruolo importante e delicato all'interno dello spogliatoio. Una figura silenziosa ma fondamentale la sua. Angelo, si era lamentato per mancanza di operatività, diverse erano state le divergenze in questi anni. Dopo una settimana di riflessione, nella quale non si sa se ci siano stati o meno contatti con Lotito (c'erano stati a inizio luglio), Peruzzi ha comunicato la sua decisione, riporta la consueta rassegna stampa di Radiosei. Una scelta rispettata dalla società, che però non era d'accordo con la rottura. Negli anni precedenti si era sempre riusciti a ricucire, stavolta invece l'addio definitivo, con i tifosi che l'hanno aspettato ad Auronzo di Cadore invani. 

I SOSTITUTI - Uno dei nomi in lizza potrebbe essere quello di Marco Parolo. Lotito al termine del contratto, gli aveva proposto di entrare in società come dirigente oppure come allenatore. Per il momento però non si ha notizie di nuovi contatti. L'ex centrocampista biancoceleste sta provando a cercare squadra per continuare ancora a giocare.