PRIMAVERA - Menichini: "Vogliamo fare bene e portare in alto questi colori"

L'allenatore della Primavera Leonardo Menichini è intervenuto ai microfoni ufficiali del club in vista della ripresa del campionato
10.09.2020 15:00 di Lalaziosiamonoi Redazione   Vedi letture
Fonte: Jessica Reatini
© foto di tuttoSALERNITANA.com
PRIMAVERA - Menichini: "Vogliamo fare bene e portare in alto questi colori"

Il 19 settembre anche la Lazio Primavera ripartirà in questa nuova stagione dopo quasi sette mesi dopo l'ultima gara disputata. Ai microfoni di Lazio Style Radio è intervenuto mister Leonardo Menichini per fare il punto della situazione: “Tra poco si inizia a fare sul serio. La preparazione è andata abbastanza bene anche se abbiamo avuto molti ragazzi in prova e ancora ne stiamo valutando alcuni. Compatibilmente con questo stiamo portando avanti un percorso con il gruppo e abbiamo già fatto alcune amichevoli. Tolto qualche infortunio sta procedendo tutto abbastanza bene, sono moderatamente soddisfatto”.

CAMPIONATO - “Sarà un campionato equilibrato con squadre di qualità ma dove niente è scontato. Le motivazioni e la voglia di fare risultato faranno la differenza. Non esistono partite scontate. Dobbiamo sempre stare sul pezzo e cercare di migliorarci poi sarà il campo a dire quello che meritiamo. Ogni anno si cambia, i 2000 ora sono passati con i grandi e poi abbiamo la Youth League che ha già molti paletti. Ci vuole una rosa competitiva per affrontare tutti questi impegni”.

OBIETTIVI - “In ogni partita vogliamo dare il meglio, non diamo precedenza ad una competizione o ad un’altra. Vogliamo fare bella figura sempre per la maglia che portiamo e tenere alti i colori di questa società. Non facciamo calcoli, inizieremo con il Torino e vogliamo già dare il massimo. Ci vuole coraggio e spirito di sacrificio”.

GIOCATORI IN PRIMA SQUADRA - “Il compito di un allenatore del settore giovanile è quello di preparare i giocatori e mandarli in prima squadra. Allo stesso tempo se questi giocatori torneranno da noi devono venire con grande umiltà perché altrimenti invece che punti di forza possono diventare dei giocatori che non danno niente al gruppo. Ne parleremo quando sarà il momento, loro devono essere di esempio per gli altri”.

MODULO - “Ci sono dei giocatori che stiamo valutando, in base al gruppo che avrò a disposizione cercherò di studiare un modulo di gioco in cui i calciatori possano esprimersi al meglio. Vorrei ripartire dal 4–3-1-2 ma bisognerà vedere in corso d’opera. Vogliamo possesso palla non sterile e gente che salti l’uomo”.

Lazio, Di Gennaro: "Fares e Lazzari sono il top in Italia. Su Vazquez...

Calciomercato Lazio, i giorni di Fares e Muriqi: tempistiche per le ufficialità

TORNA ALLA HOME PAGE