Lazio, la difesa torna a essere d'acciaio: il dato

Nelle ultime 6 giornate i numeri della difesa sorridono a Inzaghi: solo 3 gol subiti e ben 3 clean sheet. Inzaghi può contare ora su una solidità ritrovata.
10.02.2021 07:25 di Nicolò Savini Twitter:    Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Lazio, la difesa torna a essere d'acciaio: il dato

Sei vittorie di fila per la Lazio, che coincidono anche con un cambio netto e radicale della difesa: da Lazio-Fiorentina, (gara del 10 gennaio), fino a Lazio-Cagliari del 7 febbraio, i biancocelesti hanno incassato solo 3 gol, e raccolto ben 3 clean sheet (contro Parma, Roma e Cagliari appunto). In precedenza, come riportato dalla rassegna stampa di Radiosei, la porta era rimasta inviolata da settembre a gennaio in sole 3 occasioni. 

CAMBIAMENTO – Le ragioni del cambio di rotta sono molte, riconducibili soprattutto ai tanti problemi che tra Covid e infortuni, (su tutti Acerbi, Radu e Luiz Felipe) hanno condizionato Inzaghi a non avere i suoi titolari con continuità in difesa. Ora da circa un mese l'assetto difensivo è stato consolidato, anche grazie all'apporto di esperienza e di carisma di Pepe Reina. Domenica contro l'Inter ci sarà un ottimo banco di prova, ma ora i numeri in difesa sorridono un po' di più alla Lazio. I biancocelesti hanno incassato 27 reti in 21 giornate, 4 in più di Milan e Inter. La Juve è la miglior difesa con 18 reti subite, il Napoli ne ha incassate 21, l'Atalanta 29 mentre la peggior difesa è quella della Roma, con ben 35 gol presi. Dopo la sconfitta per 3-2 subita a dicembre con il Milan la Lazio aveva subito 23 gol in 14 giornate. Il cambio di rotta c'è stato, ma ora bisogna continuare così. 

Pubblicato 09/02/2021

Lazio, Luis Alberto in diretta con Gli Autogol: "Cataldi il più casinista, mentre con Radu..."

AIA, Trentalange: "Sfido Nicchi per portare un'aria migliore"

TORNA ALLA HOME PAGE