Lazio - Cagliari, Mazzarri: "Sbagliato abbassarci, potevamo vincerla 3-1"

19.09.2021 20:45 di Federico Marchetti Twitter:    vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Lazio - Cagliari, Mazzarri: "Sbagliato abbassarci, potevamo vincerla 3-1"

Walter Mazzarri torna in Serie A alla guida del Cagliari e guadagna un pari contro la Lazio, al termine del quale è intervenuto ai microfoni di DAZN: "Complimenti ai ragazzi che sono stati molto disponibili in tre giorni, hanno cercato di fare quello che abbiamo preparato in tutti i modi. Siamo calati fisicamente contro una grande squadra come la Lazio a cui abbiamo concesso molto poco creando anche noi, dispiace perché sul 2-1 avremmo potuto anche chiuderla se avessimo avuto un po' più di energia. Io non mi accontento mai e vista la prestazione dispiace solo che abbiamo pareggiato. Sono stati bravi tutti, aiutandosi in diverse situazioni e facendo un gran lavoro, soprattutto gli attaccanti. Peccato per aver sprecato un po' nel primo tempo, avremmo meritato di stare in vantaggio già da prima. Da Nandez mi aspetto molto, se capisce alcuni concetti può diventare ancora più devastante. Intanto ha fatto una grande partita e già questo va bene. Sono stato fermo per tanto tempo, non avevo fatto il vaccino e vedevo questo calcio senza pubblico che non mi sembrava calcio. Mi sono aggiornato con calma e sono rientrato con grande serenità, per me quando riprendo una squadra è sempre come fosse la prima volta che alleno: per ora è andata bene, vedremo che succederà mercoledì. La difesa a cinque? Non dovevamo farla, ci siamo abbassati troppo: io avrei voluto fare il 3-1, loro hanno tentato il tutto per tutto e avremmo anche potuto chiuderla. Volevo dare un segnale, mi stavano facendo arrabbiare e volevo far capire loro che non stavamo facendo quello che dovevamo fare".

Il nuovo tecnico dei sardi ha analizzato la gara dell’Olimpico anche in conferenza stampa: “C'è rammarico per la mancata vittoria. Prestazione sopra le aspettative. Siamo stati bravi. Abbiamo fatto una grande partita e non siamo stati bravi a fare gol nelle occasioni nitide che ci sono capitate. Sul 2-1 ci siamo accontentati perché potevamo fare anche il 3-1. Poi ci siamo abbassati un po’ troppo specialmente sulla corsia sinistra. Modulo? Nel calcio moderno bisogna essere camaleonti. Il modulo lo possiamo cambiare anche durante la partita. Non avremmo un modulo solo. Oggi siamo andati bene così con il 4-4-2. Per mancanza di energie nel finale ci siamo abbassati troppo. Lontananza dai campi? So vivere in tutti i modi. Quando sposo un progetto mi sale l’adrenalina. Quando non mi piace una situazione sto bene anche lontano dal calcio. Ogni tanto fa bene fermarsi e studiare tutti i tecnici che allenano. Aspetti positivi? I ragazzi hanno dimostrato di essere un gruppo e possono ancora migliorare. Recepiscono le cose velocemente. In quattro giorni ho visto delle cose che non mi aspettavo. Bilancio? È la prima che facciamo. In settimana torniamo subito in campo. Dobbiamo migliorare piano piano. Bisogna tirare le prime somme tra un mese o due. In base a cosa faremo posso dire qualcosa in più. Nandez e Marin? Non mi piace dare valutazioni sui singoli. Entrambi hanno fatto una partita speciale. L’uruguaiano meritava il gol su quel colpo di testa al promo tempo".