Lazio - Parma, Benarrivo: "Nulla è scontato, servirà concentrazione per vincere"

L'ex difensore crociato è stato intervistato per parlare del match infrasettimanale tra Lazio e Parma. Le sue parole sono all'interno del Match Program
11.05.2021 20:15 di Tommaso Marsili Twitter:    Vedi letture
Fonte: sslazio.it
Lazio - Parma, Benarrivo: "Nulla è scontato, servirà concentrazione per vincere"

Lazio - Parma è alle porte e per i biancocelesti potrebbe rappresentare l'ultima spiaggia per il quarto posto. La squadra di D'Aversa invece non ha più nulla da chiedere al campionato visto che è matematicamente retrocesso. L'ex difensore Antonio Benarrivo ha detto la sua sulla gara nel Match Program pubblicato sul sito laziale: "Nulla è scontato nel calcio, la storia d'altronde insegna. La Lazio ha obiettivi importanti da raggiungere, come la qualificazione alla prossima Champions League. Il Parma invece è già retrocesso e non ha nulla da perdere, quindi servirà la massima concentrazione per vincere. I gialloblù hanno pagato l'esclusione di D'Aversa nei programmi iniziali, visto che squadra e allenatore erano amalgamati alla perfezione dopo l'ultima bella stagione. Purtroppo entrando a campionato in corso, si rischia di sbagliare doppiamente".

DIFENSORI DI LIVELLO - "In Serie A, e più in generale ad alti livelli, esiste la meritocrazia: Acerbi anche quest'anno ha dimostrato continuità e qualità, bruno Alves invece, dopo l'esclusione, avrebbe dovuto reagire e riconquistarsi un posto. Non hai alternative se vuoi giocare". 

PRECEDENTE  - "La sfida con la Lazio che mi è rimasta più impressa? Era il 26 settembre 1999, Parma - Lazio 1-2. Uscii dopo 28 minuti  per uno scontro aereo con Salas (che, sotto shoc, non esulterà dopo aver segnato, ndr). Mi risvegliai in ambulanza , ma poteva andarmi molto peggio. Era un altro calcio, oggi di terzini che fanno le tre fasi, come facevo io, ce ne sono pochi...".