Presunti cori razzisti, Diabolik: "I tifosi della Lazio sono diventati bersaglio facile, chiunque parla male di noi"

Pubblicato ieri alle 18
13.01.2019 07:32 di Valerio De Benedetti Twitter:   articolo letto 17026 volte
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Federico Gaetano
Presunti cori razzisti, Diabolik: "I tifosi della Lazio sono diventati bersaglio facile, chiunque parla male di noi"

Circolano sul web alcune frasi di Fabrizio Piscitelli, meglio conosciuto come Diabolik, capo ultras degli Irriducibili Lazio in merito ai presunti cori razzisti che si sarebbero registrati all'Olimpico durante la gara col Novara: "I tifosi della Lazio oramai sono un bersaglio facile ma noi ci siamo stufati. Andremo sempre controcorrente, tanto chiunque si alza può dire di tutto di noi. Addirittura, quando hanno fatto i manifesti contro di noi hanno detto che ce li siamo fatti da soli. Che c’è da dire? Se sei indifendibile, non ti difendi nemmeno. Comunque non è che i cori mi scandalizzino. Non è reato fare i cori. E il calcio, purtroppo, e dico purtroppo, non è il rugby".