Premier, lettera anonima di un calciatore gay: "Vivo un incubo"

Un calciatore della Premier League ha voluto inviare una lettera alla federazione inglese e ai tifosi, senza però rivelare il suo nome
11.07.2020 14:06 di Lalaziosiamonoi Redazione   Vedi letture
Fonte: Jessica Reatini
© foto di Federico De Luca
Premier, lettera anonima di un calciatore gay: "Vivo un incubo"

Il tema dell’omosessualità è da sempre una questione molto spinosa, soprattutto nel mondo del calcio. Per decenni infatti nessun giocatore era riuscito a fare coming-out anche se negli anni qualcosa si è mosso e alcuni giocatori hanno deciso di non nascondersi più. Tuttavia le remore ad oggi sono molte e a dimostrarlo c’è la lettera, inviata in forma anonima, di un giocatore di Premier League. La lettera è stata inviata alla Federazione e ai tifosi: “Vivo un incubo. Ho paura che dire la verità renda le cose peggiori. Da bambino tutto quello che volevo era fare il calciatore. Alla fine ci sono riuscito, ma c'è qualcosa che mi rende diverso dalla maggior parte dei giocatori di Premier: sono gay. Solo i membri della mia famiglia e un ristretto gruppo di amici sono al corrente della mia sessualità. Non mi sento ancora pronto a condividere questa cosa con i miei compagni di squadra o con il mio allenatore. È complicato. Spero un giorno di potermi esporre senza problemi. Ora è impossibile. Ci sono ancora troppi pregiudizi”, queste le parole del calciatore.

Lazio, contro il Sassuolo ci vorrà il miglior Ciro Immobile

Corsa Scudetto, parla Lippi: "L'Uefa ha fatto un bel regalo alla Juve..."

TORNA ALLA HOME