Lazio, la difesa di Sarri a confronto con quella di Zeman: il dato spaventa

04.12.2021 09:00 di Lalaziosiamonoi Redazione   vedi letture
Fonte: Ludovica Lamboglia - Lalaziosiamonoi.it
Lazio, la difesa di Sarri a confronto con quella di Zeman: il dato spaventa

RASSEGNA STAMPA -  29 reti in 15 giornate di Serie A. Un dato horror per Sarri e tutta la squadra che vogliono improntare un'altra idea di gioco. I numeri spaventano, la difesa è disordinata, mal posizionata, mai solida. In questo primo spezzone di stagione la Lazio ha dimostrato di saper vincere giocando con quella che è stata negli anni la propria arma vincente: il contropiede. Quando si rispetta la supremazia territoriale è proprio lì, che si iniziano a sentire i primi dolori. Come riporta la consueta rassegna stampa di Radiosei, il dato infatti evidenzia che se si alza il baricentro perdi, se il campo lo lasci agli avversari, vinci. Può suonare strano ma la percentuale contro l’Udinese segna 59% di dominio territoriale per la Lazio, 41% per i friulani.

SARRI VS ZEMAN -  Stando ad un primo confronto è clamoroso scoprire come Sarri stia prendendo più gol rispetto alla Lazio di Zeman. Mettendo i numeri a confronto dopo la quindicesima giornata la squadra del boemo aveva preso 19 gol nel 1994/95, poi 17 nel 1995/96 e appena 13 nel 1996/97. Facendo un confronto con la Lazio di Inzaghi, l'anno scorso dopo 15 giornate la Lazio era nona con 22 punti, classifica invariata ma con la differenza che il passivo segnava 25 reti subite. Con le 29 attuali, la difesa biancoceleste ha fatto peggio solo nella stagione del 1957/58 quando la Lazio ne incassò ben 31 in sole 15 giornate. Servirà un cambio di rotta, magari con un mercato più azzeccato al gioco del Comandante.