PRIMAVERA - Menichini a LLSN: "Atalanta troppo forte. Moro? Presto novità..."

19.10.2019 06:40 di Leonardo Giovannetti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Dal nostro inviato Valerio De Benedetti
PRIMAVERA - Menichini a LLSN: "Atalanta troppo forte. Moro? Presto novità..."

La Lazio Primavera cade contro l'Atalanta in casa, seconda sconfitta consecutiva per Menichini. In esclusiva ai nostri microfoni, ecco le parole del mister biancoceleste: "L'Atalanta è una grande squadra, ma quando abbiamo fatto girare bene palla, mantenendo un atteggiamento aggressivo, gli abbiamo creato diverse difficoltà. Abbiamo poi sbagliato qualcosa, dobbiamo migliorare nella scelta del passaggio e giocare in modo più semplice. Si risparmiano energie e si dà vita a un gioco più produttivo. Oggi mancavano giocatori importanti, anche se chi è sceso in campo ha dato il massimo. Zilli ha fatto un'ottima partita, Russo è entrato in un momento difficile e ha dato il suo contributo. Si può migliorare con il lavoro, non esaltandoci ma anche cercando di non abbatterci".

RAUL MORO - "Stiamo aspettando il transfer, la società si sta muovendo a tal proposito. Lui ha grande qualità e velocità, è un valore aggiunto per questa squadra. Salta facilmente l'uomo, ha grande tecnica. Però io devo concentrarmi sui giocatori che ho a disposizione, cercare di migliorare tutti i ragazzi per farli sbagliare meno".

CIPRIANO - "Oggi non ha giocato, ho fatto un tipo di scelta dettata dal momento. Ho visto determinate situazioni nelle ultime partite che mi hanno portato ad avvicendarlo. Non è assolutamente una bocciatura, siamo un gruppo e quindi si entra e si esce. Chi l'ha sostituito ha fatto bene, abbiamo bisogno di tutti e di tanto entusiasmo. Siamo qui per questo".

LA PARTITA - "Mi è piaciuto l'atteggiamento della squadra perche ha combattuto e ha avuto voglia di soffrire. Qualcuno deve migliorare, ma i ragazzi hanno cercato sempre di restare in partita. Dopo lo svantaggio abbiamo concesso ripartenze pericolose, Alia è stato bravissimo in più di una circostanza. Loro sono forti e sapevamo che negli spazi aperti potevano essere devastanti. Non usciamo ridimensionati da questa sconfitta, la squadra ha una sua mentalità e il suo modo di stare in campo. Possiamo fare meglio, si può ancora crescere. Per il Cagliari? Spero di recuperare sia Cerbara che Nemmermeer, aspetto anche il transfer di Raul Moro. Sarà una partita complicata, ma dobbiamo avere lo spirito battagliero per giocarcela su tutti i campi".

Pubblicato il 18/10 alle ore 18:15