Serie A, Genoa e Lecce beffate. Sorride ancora il Verona, non Balotelli

Il pomeriggio di Serie A vede sfide di bassa classifica, ma interessanti sul piano dello spettacolo. Indecente, invece, quello sugli spalti a Verona.
03.11.2019 17:05 di Francesco Mattogno Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Serie A, Genoa e Lecce beffate. Sorride ancora il Verona, non Balotelli

Dopo quattro anticipi ad alti livelli, il pomeriggio domenicale di Serie A è di bassa lega ma non per questo meno interessante. A cominciare da un divertente Lecce - Sassuolo, in cui vince lo spettacolo fornito da due allenatori con idee e coraggio. I giallorossi, prossimi avversari della Lazio, incappano però in un'altra beffa casalinga. Due volte in vantaggio, la squadra di Liverani si fa rimontare da Berardi a 5 minuti dalla fine per il 2-2 finale che condanna i pugliesi a restare ancora a secco in casa in questa Serie A (2 pareggi e 3 sconfitte ndr). Sospiro di sollievo invece per De Zerbi che impedisce proprio al Lecce di scavalcare gli emiliani in classifica. Bella partita anche a Genova nel “derby” tra panchine già scoppiate. Alla fine ha la meglio l'Udinese di Gotti, che si impone sul Genoa di Thiago Motta in rimonta. Al gol iniziale di Pandev risponde De Paul per un equilibrio che regge fino all'87'. Sema e Lasagna (al 94') fanno pendere l'ago della bilancia a favore dei friulani, che ora si accomodano al dodicesimo posto. Vittoria e vergogna invece a Verona, dove l'arbitro Mariani è costretto a sospendere il match per cori razzisti nei confronti di Balotelli. Sul campo si confermano i momenti delle due squadre: ottimo per i gialloblu (ora noni in classifica), pessimo per il Brescia che resta al terzultimo posto. Al Bentegodi, infatti, passano i veneti 2-1 grazie alle reti di Salcedo e Pessina. A nulla è valso il gol proprio di Balotelli all'85', arrivato quando ormai era troppo tardi.

MILAN - LAZIO, L'ESCLUSIVA CON ZACCARDO

MILAN - LAZIO, PROBABILI FORMAZIONI

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME PAGE