Lazio, Musacchio rinnova la pattuglia degli ex Milan: confortanti i precedenti

31.01.2021 07:25 di Alessandro Vittori Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
Lazio, Musacchio rinnova la pattuglia degli ex Milan: confortanti i precedenti

Mateo Musacchio è il nuovo acquisto di gennaio della Lazio. Dopo l'operazione di Luiz Felipe, Inzaghi aveva chiesto alla società un giocatore pronto, e la scelta è ricaduta sull'ormai ex difensore del Milan. Cresciuto nel River Plate, Musacchio è sbarcato a 19 anni in Europa acquistato dal Villarreal, dove è rimasto per 8 stagioni. Nel 2017 il Milan di Fassone e Mirabelli lo porta in Serie A pagando 18 milioni di euro al Sottomarino giallo. L'ultima fermata è a Roma, nella Lazio l'obiettivo è ripercorrere il cammino di un suo ex compagno in rossonero, Pepe Reina.

TERRANEO, BROCCHI E REINA - Mateo Musacchio è il ventiduesimo giocatore a passare dal Milan alla Lazio. Il primo è stato Carlo Cevenini nel 1927, l'ultimo Pepe Reina la scorsa estate. In mezzo giocatori importanti per la storia biancoceleste come Giuliano Terraneo, portiere della 'Banda nel meno 9' ed eroe negli spareggi di Napoli. A Diego Fuser invece è associato il ricordo della vittoria in Coppa Italia del 1998: fu lui ad alzare al cielo dell'Olimpico un trofeo atteso fin dall'eroico Scudetto del 1974. Cristian Brocchi a Roma si ritagliò una seconda giovinezza in 5 anni scanditi da 3 trofei (due Coppe Italia e una Supercoppa) e il saluto nel giorno storico del 26 maggio 2013. Fugace l'apparizione di Alessandro Matri calciatore (stagione 2015-16), ora tornato da dirigente. Giuseppe Galderisi, Giovanni Stroppa e Pasquale Foggia non hanno fatto stropicciare gli occhi, ma comunque hanno lasciato un buon ricordo. Demetrio Albertini ha contribuito alla vittoria di una Coppa Italia (nel 2004) e anche Ameth Lo è stato utile in qualche modo: nell'estate 2017 passò dal Milan alla Lazio, per poi essere ceduto al Naxxar Lions e sbloccare la possibilità di acquistare un  giocatore extracomunitario. Regista dell'operazione Mauro Bianchessi, nella stessa estate passato a dirigere il settore giovanile biancoceleste, provenienza sempre Milan. 

USATO SICURO - Dal Milan alla Lazio non saranno passati campioni come Nesta o Stam (che hanno fatto il percorso inverso), ma comunque tutti hanno dato il loro contributo alla causa. Spesso si è trattato di giocatori esperti, poco reclamizzati ma di rendimento. Il classico usato sicuro. Brocchi e Reina in questo senso sono casi emblematici e la speranza di Inzaghi e di tutti i tifosi biancocelesti è che Musacchio possa ripercorrere le loro gesta. Le premesse ci sono, ora la parola (come sempre) spetta al campo. L'argentino, a fari spenti, vuole rinnovare questa tradizione e soprattutto dare il proprio contributo per la rincorsa al traguardo Champions in campionato e nel doppio confronto contro il Bayern Monaco. Da Bergamo parte l'avventura.

Pubblicato il 30/01