Lazio, tabù Gasperini per Inzaghi. E Lotito chiama Simone...

Ben cinque sconfitte nelle ultime sette sfide per il tecnico biancoceleste contro il polemico collega. E il presidente non ci sta...
30.01.2021 07:20 di Antoniomaria Pietoso Twitter:    Vedi letture
Fonte: Antoniomaria Pietoso - Lalaziosiamonoi.it
© foto di www.imagephotoagency.it
Lazio, tabù Gasperini per Inzaghi. E Lotito chiama Simone...

RASSEGNA STAMPA - L'Atalanta rischia di tramutarsi in un incubo per Simone Inzaghi. Il club bergamasco è l'autentica bestia nera per il mister piacentino che non vince in campionato dalla stagione 2016/17 (doppio successo), ma soprattutto ha perso il quinto confronto diretto su sette sfide disputate. Uniche gioie la finale di Coppa Italia del 2019 e la straordinaria rimonta 3-3 dello stesso anno. Per il resto sono dispiaceri al Gewiss Stadium. Cosa che non è assolutamente andata giù al presidente Lotito che, come riporta Il Messaggero, ha chimato Simone Inzaghi per esprimere il suo disappunto. Non solo la sconfitta con conseguente eliminazione e rinuncia agli introiti della competizione, ma è stato l'atteggiamento della squadra quello in discussione. Troppo piatta e demotivata nonostante la superiorità numerica per oltre mezz'ora con i soli Acerbi e Reina che hanno provato a far reagire i compagni. Inzaghi si è un po' risentito dei richiami, ma adesso sta a lui dimostrare e rispondere sul campo. Gasperini, che non ha perso occasione per attaccare la Lazio per l'ormai noto fallo di mano di Bastos, è diventato una sorta di bestia nera e sta al piacentino cambiare le carte in tavola e provare a ribaltare la situazione. La Lazio non si può permettere errori in campionato dopo una prima parte di girone di andata piena di passi falsi, ma soprattutto le aquile vogliono rifarsi sulla Dea dopo le due sconfitte sanguinose subite in rimonta a Bergamo con lo stesso punteggio. 

Atalanta - Lazio, Rambaudi: "Gasperini? Bravo tecnico, ma non è simpatico"

Lazio, Musacchio: prima chance da titolare già a Bergamo?

Calciomercato Lazio, si lavora in uscita: ecco i calciatori in bilico

TORNA ALLA HOME

Pubblicato il 29/01 alle 9.45