Superlega, la Serie A si ribella: le reazioni dei club italiani

Le reazioni delle squadre di Serie A all'idea della nascita della Superlega
21.04.2021 07:23 di Leonardo Giovanetti Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Superlega, la Serie A si ribella: le reazioni dei club italiani

L'idea della nuova Superlega sta sconvolgendo il panorama calcistico europeo e le prime reazioni, a parte i diretti interessati, sono praticamente tutte contrarie. L'idea che qualcuno di "più potente" possa gestire in autonomia i propri interessi senza curarsi degli altri ha creato un polverone mai visto tanto da coinvolgere anche i Governi dei Paesi interessati. Dure anche le reazioni che arrivano dai club di Serie A. Come si legge nella rassegna stampa di Radiosei, alcune hanno espresso il loro sdegno mentre altre hanno preferito il silenzio per il momento. È il caso, quest'ultimo, della Roma, che non commenta e non si sbilancia, e del Napoli, con Aurelio De Laurentiis che in tempi non sospetti si era espresso a favore di "una Superlega a cui far partecipare le prime 5 dei principali campionati nazionali" mentre ora se ne sta in disparte.

REAZIONI - "Questo progetto mi fa ribrezzo" ha commentato il ds del Bologna Walter Sabatini, sulla cui scia si inseriscono anche le parole dell'ad del Sassuolo Carnevali: "Siamo stati presi in giro, si rischia di uccidere il nostro campionato". Per quanto riguarda la Fiorentina, Rocco Commisso si schierò contro questo progetto nell'aprile 2020 quando dichiarò che era un'idea di Agnelli per i propri interessi. Il presidente del Crotone Vrenna e il vice presidente dell'Udinese Campoccia si sono uniti ai "no", così come il presidente del Genoa Preziosi. Claudio Lotito infine, nel 2019, si schierò contro la Superlega e "la sua filosofia legata solo al business".

Pubblicato 20/04/21