ESCLUSIVA Radiosei: Lacchè (Media Sport Event): "Lazio - Auronzo, il matrimonio continua"

Pubblicato il 06/07 alle 18:01
07.07.2018 06:50 di Alessandro Vittori Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
ESCLUSIVA Radiosei: Lacchè (Media Sport Event): "Lazio - Auronzo, il matrimonio continua"

È ormai alle porte il ritiro di Auronzo, che darà il via alla stagione 2018-19 della Lazio. Per parlare di questo Radiosei ha contattato Gianni Lacchè, amministratore unico della Media Sport Event, che organizza proprio il soggiorno dei biancocelesti nel Cadore: La mia società ha rinnovato il contratto con la Lazio per altri due anni e contestualmente abbiamo prolungato sempre per due anni l’accordo con il Comune di Auronzo. Ovviamente oltre l’anno in corso, quindi fino all’estate 2020. Quando viene il presidente sta sempre in mezzo alla gente e mi ricorda molto in quei momenti Lenzini. Un’altra cosa che mi è rimasta impressa è quando la Lazio doveva acquisire Astori e tanti tifosi andavano a Sappada per chiedergli di passare in biancoceleste. Oppure quando arrivò Klose facemmo fatica a trattenere le persone che arrivarono, tra giornalisti stranieri e persone da tutto il mondo. Anche Lucas Leiva mi ha fatto una grande impressione e quando si è presentato ha subito salutato tutti i componenti della stampa, i tifosi, un comportamento eccezionale”.  

CONCORRENZA - “La Spal sta con me e la porto io. Diversi club hanno cercato di venire ad Auronzo al posto della Lazio. In un film per esempio viene citato un ritiro della Roma nel Cadore che non è stato mai fatto. Nonostante questo il connubio Lazio-Auronzo-Media Sport Event rimane solido”.

GLI INIZI - “Il binomio Lazio-Auronzo è nato nel 2008. A quei tempi collaboravo anche con l’Udinese da agente Fifa e mi trovavo a Sappada in un pranzo con un dirigente dei friulani, Pietro Leonardi. Mi presentarono l’attuale vice sindaco Enrico Zandegiacomo che mi chiedeva di fare qualcosa anche ad Auronzo di Cadore. Andai in macchina verso Auronzo e pensai che nessuno avrebbe potuto raggiungere la località vista la strada. C’è stata una forte volontà da parte di questi signori nel portare una squadra importante come la Lazio. Col tempo ho visto la disponibilità, ho apprezzato le strutture ricettive quindi l’avventura è iniziata. Il lago di Santa Caterina poi è bellissimo. Il tifoso della Lazio è speciale, quindi dove va riesce a fidelizzarsi con l’ambiente. Le persone di Auronzo hanno trovato nei laziali il giusto connubio per cui la comunità del luogo è diventata tutta biancoceleste. Non ci sono più tifosi delle altre squadre”.

IL PROGRAMMA - “Ad Auronzo ormai è quasi tutto pieno. L’unica cosa è chiamare il consorzio turistico che ha tutte le disponibilità rimanenti. Tanti tifosi ogni anno seguono la squadra per due settimane, pernottando in città o nelle aree limitrofe. Per quanto riguarda il programma, la Lazio arriva il 14 sera ad Auronzo e partirà il 28 luglio dopo la partita contro la Spal. Durante le due settimane giocherà il 18 contro la squadra di Auronzo, il 22 con una selezione del Cadore, il 25 con la Triestina i cui tifosi sono gemellati con quelli biancocelesti. Il 21 ci sarà la notte biancoceleste, mentre il giovedì successivo la presentazione della squadra al Pala Roller e credo che verrà svelata la seconda maglia”.