Juventus, Sarri: "Gara condizionata da episodi. Lazio grande squadra da anni"

L'allenatore della Juventus Maurizio Sarri ha analizzato la gara, commentando anche alcune decisioni del direttore di gara.
08.12.2019 07:20 di Elena Bravetti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Juventus, Sarri: "Gara condizionata da episodi. Lazio grande squadra da anni"

Anche Maurizio Sarri, tecnico della Juventus, ha analizzato la sconfitta di questa sera dei suoi contro la Lazio: "Abbiamo fatto un ottimo primo tempo, purtroppo abbiamo concesso il gol proprio allo scadere. Il secondo tempo è stato condizionato da episodi, che ci sono stati tutti sfavorevoli. Si è giocato su buoni livelli quando si era undici contro undici. Non sono completamente d’accordo sulla chiara occasione da gol, la palla sta andando per vie esterne. L’ammonizione mi sembrava l’occasione più giusta. Bentancur? Domattina farà delle analisi strumentali, sembra interessato il collaterale. In questo momento è un giocatore fondamentale. Nel primo tempo non ho visto una grande quantità di errori, la squadra ha palleggiato bene. Nel secondo tempo, in un momento in cui la partita sembrava in una fase di stanca, gli episodi ci hanno condizionato. Ho visto la mia squadra in crescita. Nervosismo alla fine? Grande nervosismo nei confronti dell’arbitro non ne ho vista. La decisione mi è sembrata un po’ severa, ma se è stato deciso così, va bene così. A centrocampo mancano tanti giocatori, è un reparto che è andato in sofferenza numericamnete, bisognerà inventarsi qualcosa. Mercato? Vediamo le situazioni degli infortunati".

Il tecnico della Juventus ha parlarto anche in conferenza stampa: "Abbiamo fatto bene nel primo tempo, con grande rammarico per non essere andati in vantaggio nell’intervallo. Forse una delle prestazioni migliore della stagione, per palleggio e padronanza di gioco. Nel secondo tempo la partita sembrava bloccata, la prima palla gol ce l’abbiamo avuta noi con Dybala. Dall’espulsione in poi gli episodi ci sono stati contrari e abbiamo perso. Per tutto il resto della gara gli episodi ci sono stati sfavorevoli".

LAZIO - "La Lazio è una squadra forte, lo è da anni. La considerano una squadra fisica, ma è una squadra di grande caratura tecnica. Per me è stata sorprendente lo scorso anno non vederla in posizione Champions. Non la considero assolutamente una sorpresa. Sta facendo bene in un momento di grande condizione fisica e mentale e come succede spesso in questi momenti hai degli episodi che ti sono favorevoli. Noi abbiamo avuto un periodo in cui a un gol segnato c’era un calo di attenzione. L’espulsione comunque ha cambiato la partita, noi abbiamo delle difficoltà nel giocare in 10 per le caratteristiche dei nostri attaccanti. Se guardo la prestazione sono più sereno di domenica scorsa. Stasera abbiamo perso per una serie di episodi, ma la prestazione è cresciuta rispetto alla scorsa partita. Abbiamo concesso poco a una squadra pericolosissima come la Lazio, io sono ottimista. Bisogna evitare sempre le piccole superficialità, come l’episodio dell’espulsione. Il limite dell’area era scoperto, i giocatori non hanno rispettato le consegne".

Infine, sono arrivate le dichiarazioni dell'allenatore ai microfoni di Sky Sport: "Abbiamo fatto secondo me un ottimo primo tempo, uno dei migliori della stagione. Abbiamo mosso la palla molto bene. Abbiamo la responsabilità di aver preso il gol all’ultimo minuto del primo tempo, poteva essere importante andare a riposo in vantaggio. Poi nella ripresa gli episodi sono stati tutti sfavorevoli. La cosa che dispiace è che siamo usciti con infortunati e squalificati”.

MIGLIORAMENTI - “Non mi piace la sensazione che ho spesso che possiamo fare meglio. Non mi sto riferendo chiaramente a stasera dove secondo me abbiamo fatto bene al di là degli episodi sfavorevoli. Sicuramente possiamo fare meglio e con più continuità. Fase difensivas? Qualcosa da migliorare ce l’abbiamo sicuramente. Io poi nei primi mesi ho fatto sempre fatica con le linee difensive, siamo stati sfortunati a perdere Chiellini che ci avrebbe dato una grande mano”.

LAZIO - "Anche la Lazio per lo Scudetto? Può darsi, dipende da quanto saranno in grado di proseguire questo momento straordinario. Lotta a due per il titolo? Diciamo a tre...”

Lazio, Inzaghi: "Guardiamo avanti con ambizione. Orgoglioso dei tifosi!"

Lazio - Juventus, Inzaghi: "Ho un gruppo fantastico, ce lo meritiamo. E che gioia per Caicedo..."

TORNA ALLA HOMEPAGE

Pubblicato ieri alle 23.52