Lazio-Atalanta, Gasperini polemico: "Immobile si tuffa, sono furbate"

20.10.2019 06:55 di Francesco Bizzarri Twitter:    Vedi letture
Fonte: Francesco Bizzarri - Lalaziosiamonoi.it
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Lazio-Atalanta, Gasperini polemico: "Immobile si tuffa, sono furbate"

L’Atalanta rimontata da una super Lazio. Il tecnico Gasperini, ai microfoni di Sky Sport, ha commentato con amarezza: “La prestazione è stata notevole, la Lazio ha reagito, è normale. L’uno due ha messo in difficoltà i miei poi gli episodi ci hanno penalizzato. Ormai sui rigori non si capisce più niente. Noi usciamo con un risultato positivo, va bene così. Peccato che tutte le volte che arriviamo qui c’è sempre qualcosa da sopportare”. Sui rigori: “C’è stata qualche disattenzione, la Lazio aveva avuto qualche opportunità in avanti. Non è pensabile di azzerare i biancocelesti in casa. Poi però gli episodi contano. Abbiamo perso una Coppa Italia per gli episodi. E non si era mai visto un fatto del genere. Passaggio in area, poi c’è un bel tuffo di Immobile. Sono furbate. Il secondo rigore? Non c'è neanche quello! Immobile ha fatto un passo mettendo la gamba davanti a quella di De Roon. Continuiamo a complicare il calcio, che è un gioco in realtà molto semplice- Poi se dobbiamo sempre giustificare tutto, facciamolo. Il giocatore si è sentito sfiorare, toccare. Se vogliamo parlare di calcio l’Atalanta è una grande squadra e sono soddisfatto”.

Il tecnico dell’Atalanta, in conferenza stampa, ha commentato ancora: “È stato così in Coppa Italia, è stata così anche oggi in modo molto evidente. Prendiamo tutto questo e andiamo avanti. Guardiamo alla nostra prestazione, al nostro campionato e classifica. Ma davanti queste situazioni possiamo fare molto poco. Lazio rilanciata? Il rigore l'ha rilanciata, era in un momento di difficoltà e il rigore l'ha rilanciata. Ci sono episodi molto gravi, non come quello in Coppa Italia, ma hanno comunque determinato una svolta nella partita. Il secondo rigore non esiste. Immobile impedisce a De Roon di prendere la palla, ma è un'interpretazione mia. Nel primo rigore fa un passo prima di cadere. Poi, parliamo del resto. D'altronde la partita è stata così bella che è un peccato parlare di episodi piccoli, di scarso spessore. La mia Atalanta in difficoltà quando la partita diventa mento battagliata. Poi, per carità, la partita è finita 3-3 e si può dire tutto, che il pareggio della Lazio è stato meritato. Ma a noi resta l'impressione di aver fatto una grande gara. Va bene così, sul 3-2 non abbiamo avuto alcun calo. Avevamo il campo aperto e spazi enormi. Ovviamente se la partita viene riaperta e poi chiusa con quel rigore sul finale, può succedere questo. Non c'è stata proporzione, nella partita. Poi per carità, la mia può essere una visione di parte, accetto anche quella degli avversari. Nel secondo tempo ci siamo un po' abbassati, anche per sfruttare lo spazio che era notevole. Abbiamo corso qualche rischio sul 3-0, però è anche vero che alla Lazio qualcosa devi concedere, ma non c'è proporzione con quello che abbiamo fatto noi. Siamo stati sempre pronti, sempre sul pezzo. Andiamo avanti nel nostro percorso. Certi episodi li vediamo come piccoli, di poco valore.​"

Pubblicato il 19/10 alle 17:20