Olive torna sullo Scudetto del 2000: "Perugia-Juve? Solo a pallanuoto..."

12.02.2024 16:45 di Andrea Castellano Twitter:    vedi letture
Olive torna sullo Scudetto del 2000: "Perugia-Juve? Solo a pallanuoto..."
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Giacomo Morini

Renato Olive, ex giocatore del Perugia nonché collaboratore di Donadoni, è tornato a parlare dello Scudetto del 2000 vinto dalla Lazio. È rimasto a suo modo nella storia l'acquazzone di Perugia - Juventus, in cui si è decisa la vittoria del campionato. L'ex capitano della squadra di casa ha ricordato quell'evento ai microfoni di TvPlay, soffermandosi sulle scelte di Pierluigi Collina, arbitro della gara. Di seguito le sue dichiarazioni. 

“Quella volta a Perugia io ero il capitano, quindi entrammo in campo io, Collina e Conte. Si poteva giocare… a pallanuoto, ma si poteva. Solo un personaggio come Collina poteva tenere a bada personaggi come Gaucci e Moggi. Immagina le pressioni in quel momento, ci si giocava lo scudetto, qualsiasi altro magari avrebbe rimandato la partita al giorno dopo. Però un arbitro come Collina che non teme la figura di Gaucci e tantomeno la figura di Moggi è riuscito a fare un qualcosa che non è mai più successo nel mondo del calcio. Abbiamo ricominciato a giocare dopo oltre un’ora, molti di noi si erano fatti la doccia, chi si era addirittura fumato una sigaretta, chi se ne voleva andare… è successo di tutto. Poi è arrivato Collina e ha detto di rientrare in campo”.

“La Juventus ci ha messo del suo e lo scudetto non l’ha perso a Perugia, ma già la domenica prima quando ha perso con il Verona, che era già retrocesso, poi la partita successiva a Torino contro il Parma era stata annullata la rete regolarissima di Cannavaro. Perugia è stata la conseguenza,noi abbiamo fatto il nostro dovere. La Juve non era più al 100% altrimenti non avremmo vinto”.