Brasile Olimpico, doppia gioia per Luiz Felipe: prima da titolare e vittoria

Grande soddisfazione nella notte italiana per il difensore biancoceleste, in campo novanta minuti nel successo per 4-1 sul Venezuela.
11.10.2019 07:45 di Gabriele Candelori Twitter:    Vedi letture
Fonte: Gabriele Candelori - Lalaziosiamonoi.it
Brasile Olimpico, doppia gioia per Luiz Felipe: prima da titolare e vittoria

È davvero un buon momento quello per Luiz Felipe Ramos Marchi. Il difensore della Lazio, a un passo dal prolungare il proprio contratto coi biancocelesti per altri due anni, in poco tempo sta risalendo le gerarchie di club e Nazionale. Il classe ’97, che a marzo aveva abbandonato il ritiro dell’Italia Under 21 dopo la convocazione di Di Biagio, ha festeggiato stasera la prima presenza da titolare con il Brasile Olimpico nel successo in amichevole per 4-1 sul Venezuela. Un piccolo passetto verso quel sogno chiamato Seleçao, ma più nell’imminente verso la pre-Olimpiade in Colombia del prossimo gennaio che assegnerà due posti per Tokyo 2020. L’ex Ituano era stato particolarmente sfortunato nei precedenti appuntamenti. A maggio aveva dovuto saltare il torneo di Tolone per un problema muscolare rimediato a fine campionato contro il Bologna. Lo scorso settembre invece, dopo alcuni minuti disputati a San Paolo contro la Colombia, era tornato a Roma con un tutore alla gamba non partecipando alla trasferta sul campo della Spal.

LA PARTITA - All’Estádio dos Aflitos di Recife, per la prima volta, arriva l’inclusione da parte di André Jardine nell’undici titolare. Luiz Felipe, al sesto minuto, ha anche una buona occasione per trovare la via del gol, ma - sugli sviluppi di un calcio piazzato - Graterol alza sopra la traversa il suo destro da posizione defilata. Il portiere del Venezuela è autore di diverse parate, la più importante su un colpo di testa in tuffo di Matheus Cunha. Al 22esimo però deve arrendersi sulla bordata dal limite di Douglas Luiz. Il Venezuela reagisce e pareggia prima dell’intervallo con un gran gol di Cásseres (poi espulso nel finale insieme a Mauro Junior) che viene applaudito anche dal pubblico locale. A due minuti dal duplice fischio, da un lancio di Luiz Felipe, nasce una grossa opportunità ancora per Matheus Cunha che manca di un soffio il palo. A inizio ripresa la doppietta in tre minuti di Antony porta la partita sui binari verdeoro. Di Pedro della Fiorentina il 4-1 finale. Un’altra vittoria per il Brasile dopo quelle di settembre con Cile e Colombia. Lunedì alle 16 locali l’impegno contro il Giappone.

NAZIONALI, BERISHA IN CAMPO CON IL KOSOVO

LAZIO, LE ULTIME DA FORMELLO

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOMEPAGE

Pubblicato alle 4:45