Francesco Repice: "Sono della Roma, ma ho esaltato il gol di Lulic. E su Immobile..."

Il telecronista Rai si racconta sulle pagine de Il Giornale raccontando la sua passione per la Roma, ma ricorda anche un aneddoto...
20.09.2021 08:30 di Antoniomaria Pietoso Twitter:    vedi letture
Fonte: Antoniomaria Pietoso - Lalaziosiamonoi.it
Francesco Repice: "Sono della Roma, ma ho esaltato il gol di Lulic. E su Immobile..."

 RASSEGNA STAMPA - Francesco Repice è uno dei radiocronisti più famosi di Radio Rai. Ha raccontato migliaia di partite cercando di rimanere il più obiettivo possibile, ma la sua fede calcistica è ben definita. Tifoso della Roma dichiarato è stato anche immortalato nel 2001 sul campo mentre esulta dopo il pari contro la Juventus nell'anno del tricolore giallorosso. Un episodio che sarebbe potuto costargli carissimo, ma fortunatamente per lui non è stato così. Il giornalista si è raccontato sulle pagine de Il Giornale spiegando di avere una moglie laziale e ricordando la finale del 26 maggio: «Sì, ma questo non ci ha impedito di avere relazioni civili... (ride) Ma nella finale di Coppa Italia 2013 vinta dalla Lazio sulla Roma sembro laziale. Ho esaltato il gol di Lulic come se fosse un gol della Roma». Repice ha detto di non riuscire, lavoro a parte, a vedere una gara dei giallorossi per la troppa tensione che vive ogni volta. Ha poi aggiunto che per scelta non è voluto essere amico di nessun calciatore e racconta un aneddoto con Immobile: «Due o tre anni fa dissi che Ciro Immobile, secondo me, non aveva una dimensione internazionale. Lui, con una gentilezza, un garbo e un'educazione rare, mi disarmò durante una chiacchierata in un aeroporto. Ho preso una bella lezione, da un ragazzo meraviglioso di grande dolcezza. Ecco, di Ciro mi piacerebbe essere amico».