Il Corriere della Sera incorona Milinkovic: "Con lui al top, la Lazio sogna"

La Lazio si aggrappa a Milinkovic Savic. La sua conferma è il più grande acquisto per Inzaghi e se il serbo ripeterà il rendimento di due anni fa...
23.08.2019 09:00 di Antoniomaria Pietoso Twitter:    Vedi letture
Fonte: Antoniomaria Pietoso - Lalaziosiamonoi.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Il Corriere della Sera incorona Milinkovic: "Con lui al top, la Lazio sogna"

CALCIOMERCATO LAZIO - La Lazio e i suoi tifosi si stringono intorno a Sergej Milinkovic Savic. La sua conferma è il più grande acquisto per Inzaghi e per la piazza biancoceleste. Il serbo è a tutti gli effetti il beniamino del popolo laziale. Fisico importante, piedi vellutati, sorriso travolgente e atteggiamento che non può non conquistarti sono solo alcune delle sue qualità. Non esistono in Europa calciatori come il numero 21 biancoceleste. Se ne sono accorte tutte le big che hanno bussato, più o meno palesemente, alle porte di Formello. La società, però,è sempre stata chiara sul futuro del Sergente: "Parte solo davanti a un'offerta irrinunciabile". Tradotto in parole povere, solo con 100 milioni in calciatore lascerà la Lazio. Nessuna si è spinta a tanto e il giocatore, a meno di clamorose sorprese degli ultimi dieci giorni, proseguirà la sua avventura con l'aquila sul petto. Inzaghi si sfrega le mani e punta tutto sulle qualità dell'ex Genk. Non è l'unico perché anche l'opinione pubblica promuove la Lazio con Milinkovic Savic. Il Corriere della Sera, alla vigilia del campionato di Serie A, ha analizzato tutte le squadre con particolare attenzione per le big. Il serbo ha un ruolo centrale nei biancocelesti e può contare sull'amore della piazza, ma non deve ripetere la partenza della passata stagione. Per settimane non si è visto il vero Sergej, probabilmente distratto dalle troppe voci sul suo futuro, e la Lazio ne ha risentito pesantemente. Il ragazzo di Lleida si è ripreso nel finale di stagione, quando ha anche deciso la finale di Coppa Italia con un perentorio stacco di testa. Qualora Milinkovic ritrovasse il rendimento e la concentrazione di due anni fa (14 gol e 7 assist tra campionato e coppe, ndr), allora Lulic e compagni potrebbero davvero sognare in grande e raggiunge il traguardo sfiorato più volte negli ultimi anni: la qualificazione in Champions League.