Lazio, in campionato e in Europa le palle inattive sono un punto debole: tutti i numeri

28.09.2022 09:15 di Jessica Reatini Twitter:    vedi letture
Lazio, in campionato e in Europa le palle inattive sono un punto debole: tutti i numeri
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Allarme palle inattive, un problema che la Lazio non è ancora riuscita a risolvere. Calci d'angolo, punizioni, rigori contro sono stati il punto debole della squadra di Sarri in campionato così come in Europa. Come riporta la consueta rassegna stampa di Radiosei i biancocelesti hanno incassato in Serie A cinque reti di cui solo una su azione, il gol di Gabbiadini nel finale della gara contro la Sampdoria. Le altrequattro hanno più o meno la stessa matrice: il calcio di rigore di Arnautovic, la deviazione di Lautaro contro l'Inter e le due reti segnate da Kim e Kvaratskhelia sugli sviluppi di due calcio d'angolo.

In Europa non è andata meglio: delle sette reti subite tra FeyenoordMidtjylland quattro sono arrivate da gioco fermo, il 57%. 

L'altra faccia della medaglia rivela invece una Lazio infallibile con la palla in movimento: 13 reti in 7 giornate da azione, di cui solo una da palla inattiva, il rigore calciato da Immobile contro la Cremonese. Cinque su cinque in Europa League con la firma di Luis Alberto, Felipe Anderson, Vecino e Milinkovic.

Un cambio di marcia servirà già a partire da domenica contro lo Spezia: la squadra di Gotti non ha segnato in trasferta contro Juventus, Inter e Napoli.