Lazio, Radu e una carriera da record. In A lo precede Chiellini, mentre tra gli stranieri...

19.06.2021 08:30 di Elena Bravetti Twitter:    vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di www.imagephotoagency.it
Lazio, Radu e una carriera da record. In A lo precede Chiellini, mentre tra gli stranieri...

Radu non lascia, raddoppia. La sua storia con la Lazio andrà avanti di due anni, continuando ad aggiornare i propri record e, magari, i trofei in bacheca. Il difensore ha da poco superato Giuseppe Favalli nella classifica dei giocatori con più presenze in biancoceleste, ma non vuole fermarsi. Come riporta la rassegna stampa di Radiosei, quella che si appresta a iniziare è la sua quindicesima stagione consecutiva in Serie A. Un record che condivide con Giorgio Chiellini, in bianconero dal 2005, ma la 2006/07 l'ha disputata in Serie B. Discorso simile per Magnanelli del Sassuolo. Per il neroverde, il prossimo sarà il 17esimo anno a Reggio Emilia, ma il nono considerando solo la massima serie. 

TRA I FEDELISSIMI - Stefan Radu è poi in cima a una speciale graduatoria di fedelissimi, quella che riguarda gli stranieri attualmente in attività per presenze in Serie A (338 gare). Praticamente impossibile raggiungere Javier Zanetti con le sue 615 presenze, più alla portata Hamsik, che ha indossato in 408 occasioni la maglia del Napoli. C'è poi lo svedese Liedholm a quota 359. Tuttavia, con l'arrivo di Sarri e il probabile passaggio alla difesa a quattro, Radu diventerà teoricamente l'alternativa al titolare Acerbi nel ruolo di centro-sinistra. Difficile, dunque, che possa continuare a giocare con la stessa frequenza, ad esempio, della scorsa stagione. 

CON SARRI - Per lui un impiego differente, che però non gli impedirà di rivelarsi utile e di dare il proprio contibuto alla causa biancoceleste. Una delle colonne del gruppo, Sarri sarà il settimo allenatore con il quale lavorerà dal momento in cui è arrivato alla Lazio. Con gli altri è sempre riuscito a guadagnarsi spazio e fiducia, difficile che non accada lo stesso con il "Comandante". 

Roma, Mourinho spiega la sua scelta: “Non si vince un trofeo da venti anni”

Calciomercato Lazio, Kostic è più di un'idea: si lavora per il prestito

TORNA ALLA HOMEPAGE