PRIMAVERA - Lazio - Roma, Kalaj e Zilli: "È stata una guerra, speriamo sia la svolta"

23.11.2019 13:40 di Francesco Mattogno Twitter:    Vedi letture
PRIMAVERA - Lazio - Roma, Kalaj e Zilli: "È stata una guerra, speriamo sia la svolta"

Dopo le parole di mister Menichini, anche altri due protagonisti della vittoria sulla Roma sono intervenuti ai microfoni di Lazio Style Channel. Ovvero Sergio Kalaj, difensore centrale, e Massimo Zilli, attaccante dei biancocelesti. Ecco gli interventi dei due Lazio Primavera:

KALAJ - "Ci serviva una vittoria così in questo periodo in cui arrivavamo da risultati negativi. Non c'era miglior partita che il derby per ripartire. Sappiamo noi romani di Roma che il derby è molto importante e sentita, abbiamo cercato di trasmettere l'importanza della sfida alla squadra. L'abbiamo preparata con la giusta pressione rimanendo tranquilli, sapendo che siamo un buon gruppo e che potevamo giocarcela benissimo. Noi eravamo tranquilli perché vediamo che la squadra ha qualità e che ci sono i giocatori di livello. Ultimamente ci stava dicendo un po' male, speriamo che oggi sia la svolta del campionato. Difesa a quattro? Penso che il modulo conti fino a un certo punto. L'importante è l'approccio alla partita, il mister prepara il modulo in base agli avversari. Poi noi dobbiamo dare tutto in campo". Oggi coppia inedita di centrali con Damiano Franco: "Io e Franco ci troviamo bene insieme. Se siamo concentrati è difficile passare per ogni attaccante. Noi cerchiamo sempre di dare il massimo e subire meno gol possibili per raggiungere i risultati utili. Eravamo tranquilli perché alcuni di noi erano già passati per questi momenti difficili, non va mai perso l'entusiasmo e la tranquillità. Cerchiamo di giocare senza pressione perché altrimenti non ci si esprimiamo al meglio. La Roma è una buona squadra con grandi giocatori, siamo stati bravi noi a contenerli bene".

ZILLI -  "Siamo felicissimi, abbiamo battuto una squadra forte come la Roma. Siamo stati compatti come una squadra vera, uniti e abbiamo portato a casa 3 punti che valgono doppio. È stata una guerra. Abbiamo dato tutto quello che avevamo, posso ringraziare tutta la squadra. Abbiamo ampi margini di miglioramento, siamo un gruppo unito, ci aiutiamo. A chi mi ispiro? Ibrahimovic. Sicuramente cerco di dare una mano alla squadra in tutte le posizioni, che sia ala o centrale. Con la mia struttura fisica il portiere mi cerca con lanci lunghi, poi mi allargo e cerco gli uno contro uno. Devo continuare a lavorare come tutti, e a sacrificarmi".

LAZIO - ROMA: LA DIRETTA DEL DERBY PRIMAVERA

LAZIO - SASSUOLO: ESODO BIANCOCELESTE

TORNA ALLA HOMEPAGE