Calciomercato Lazio, l'infortunio e le dichiarazioni contrastanti: Muriqi è un'incognita

Dall'infortunio di cui non si comprende l'entità fino alle dichiarazioni del dirigente del Fenerbahce: Vedat Muriqi è diventato un rebus.
29.08.2020 06:30 di Elena Bravetti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
Calciomercato Lazio, l'infortunio e le dichiarazioni contrastanti: Muriqi è un'incognita

Il trasferimento di Vedat Muriqi alla Lazio è diventato un giallo. Due giorni fa si è saputo che si era fermato per un infortunio, che si sospettava essere uno stiramento. Problema che l'avrebbe tenuto fuori per due settimane. Ieri, al contrario, sono rimbalzate dichiarazioni allarmanti dello stesso attaccante kosovaro, che ha svelato di essersi procurato uno strappo durante l'amichevole contro l'Istanbulspor. Ma per un infortunio di questo tipo i tempi di recupero sono notevolmente più lunghi, fino ad arrivare a più di un mese, il che creerebbe delle difficoltà a Simone Inzaghi in vista dell'inizio della Serie A. Dalla Turchia, poi, rimbalzano voci contrastanti. Lo zio del bomber gli avrebbe regalato una torta con la scritta "complimenti per la tua nuova squadra, la Lazio". Ma il segnale, che confermerebbe la scelta fatta dal giocatore, contraddice le dichiarazioni di un dirigente del Fenerbahce: "Se le nostre richieste dovessero essere soddisfatte, allora Vedat andrà via. Non c'è necessità di vendere". 

LA SITUAZIONE - Da considerare c'è anche la situazione economica, non particolarmente florida, del Fenerbahce, che non sembra essere in grado di compromettere la cessione di uno dei giocatori più costosi. I turchi, riporta la rassegna stampa di Radiosei, hanno giocato al rialzo chiedendo venti milioni, la Lazio s'è spinta fino a offrire 16+2 di bonus. L'arrivo del kosovaro sembra essere legato anche alle cessioni, bloccate per il momento, di Bastos e Caicedo, serve un'uscita per chiudere. La Lazio continua a seguire Muriqi, ma la situazione ora è un'incognita. Ci si auspica che l'inizio della prossima settimana possa regalare una svolta all'operazione. 

LE ALTRE PISTE - Rimangono le altre piste, quella ad esempio che porta a Mohamed Fares. Nei giorni scorsi l'agente Raiola si è confrontato con la Spal. Continua ad esserci una differenza importante tra la cifra chiesta dal club ferrarese (10 milioni cash) e l'offerta dei biancocelesti di 6-7 milioni più una contropartita tecnica da scegliere tra Palombi, Maistro e Di Gennaro. Nella giornata di ieri Igli Tare è arrivato ad Auronzo, ha parlato con Inzaghi, che per ora si può godere solamente Escalante e Reina. 

Lazio, ritiro più breve per le nazionali: Inzaghi spera nell'arrivo di Correa & Co.

Verona, Dawidowicz: “Potevamo andare in Europa League e la Lazio vincere lo Scudetto, ma...”

TORNA ALLA HOMEPAGE

Pubblicato il 28-08 alle 8.30