Lazio, Marusic: "Caviglia? Sto bene, ma il mister non ha voluto rischiare"

Pubblicato il 15/01
16.01.2022 07:33 di Antoniomaria Pietoso Twitter:    vedi letture
Lazio, Marusic: "Caviglia? Sto bene, ma il mister non ha voluto rischiare"

Netta vittoria per la Lazio di Maurizio Sarri che supera per 3-0 la Salernitana e si rilancia in classifica. Per i biancocelesti, però, le noti dolenti sono l'ammonizione di Cataldi e l'infortunio al polpaccio per Pedro. Il centrocampista sarà squalificato contro l'Atalanta, mentre lo spagnolo sarà valutato nei prossimi giorni. Paura anche per Adam Marusic che ha avuto un problema alla caviglia ed è uscito nel corso della ripresa. Il terzino montenegrino ha parlato al termine del match ai microfoni di Dazn rassicurando tutti: "Mi si è girata la caviglia alla fine del primo tempo, poi ho provato e andava bene. il mister, però, non ha voluto rischiare niente e sono uscito. Fantacalcio? Non lo seguo".  

Il numero 77 ha proseguito commentando la sua crescita personale e quella della squadra: "E' il secondo anno che sto bene fisicamente e provo a dare tutto in campo come vuole il mister. Penso che siamo in grande crescita e dobbiamo continuare così. Spero che anche nelle prossime partite possiamo giocare come oggi e vincere. Ogni giorno lavoriamo con il mister sulla difesa. Da tanti anni giocavamo con la difesa a cinque, ma ora il mister è cambiato e ogni allenamento proviamo a migliorare il più possibile perché c'è tanto lavoro da fare. Se giochiamo a quattro mi piace giocare terzino destro o sinistro, per me non fa differenza. A cinque a destra o sinistra come esterno".

Il terzino biancoceleste è poi intervenuto anche ai microfoni di Lazio Style Channel: "Oggi non abbiamo preso gol ed è importante per noi difensori e per la squadra perché da tanto non lo facevamo. Abbiamo fatto una buona partita dal primo minuto e avevamo tanta voglia di vincere e abbiamo vinto. Ruolo? Ogni partita provo ad andare più avanti possibile. C’è tanto rischio dietro perché siamo in quattro non più in cinque ma ogni partita provo a dare tutto anche avanti per la squadra. Il mister mi ha cambiato tante volte in questo anno chi gioca avanti a me ma per me non cambia tanto, io sono concentrato a fare il mio. Per me non è importante chi gioca, io sono sempre pronto a fare quello devo. L’approccio? Siamo stati concentrati dal primo minuto ed è importante, quando siamo concentrati e uniti e con la voglia di vincere tutte le partite possono finire come oggi. Milinkovic? Un assist pazzesco lui fa sempre sorprese belle, ha fatto un grande assist per Ciro che ha fatto un bel gol e sono molto contento per lui. Rapporto con la Lazio? Sono contentissimo qui dal primo giorno, provo a dare il meglio ogni giorno e penso di essere migliorato molto qui sia come giocatore sia come persona. Voglio continuare così”