PAGELLE - Celta Vigo - Lazio, Immobile cinico. Sbaglia Strakosha

Bene anche il pacchetto difensivo, Luis Alberto e Correa ispirano sulla trequarti. Da destra Lazzari pennella il raddoppio.
11.08.2019 07:20 di Gabriele Candelori Twitter:    Vedi letture
Fonte: Gabriele Candelori - Lalaziosiamonoi.it
PAGELLE - Celta Vigo - Lazio, Immobile cinico. Sbaglia Strakosha

STRAKOSHA 5: Grave ed evidente l’errore che porta al 2-1 del giovane Fran Beltrán. Il portiere albanese, sul destro da fuori area, sbaglia completamente l’intervento facendosi sfuggire il pallone sotto il braccio. L’espressione sul volto che ne consegue è tutto un programma. Meglio su Iago Aspas a inizio ripresa, ma la papera resta.

VAVRO 6: Non aveva convinto appieno nelle precedenti amichevoli. Il neo difensore della Lazio contro il Celta Vigo fa un piccolo passo in avanti. Al quarto d’ora prova a sfruttare tutti i suoi centimetri su angolo, poi va in anticipo e ci prova anche col destro da fuori. In difficoltà quando Iago Aspas lo punta in velocità e porta fuori posizione.

Dal 67’ PATRIC s.v.

ACERBI 6,5: In coppia con Vavro perde un paio di volte la marcatura su Aidoo in occasione di due tiri dalla bandierina. Sfortunato, su un angolo dalla parte opposta, quando la traversa gli nega la gioia del gol. Cresce nella ripresa con due salvataggi decisivi: il primo su contropiede di Iago Aspas, l’altro nel finale su un tiro di Losada.

RADU 6,5: Nel primo tempo il migliore del pacchetto difensivo. Fa valere il fisico su Brais accorciando coi tempi giusti e impedendo all’esterno spagnolo di puntarlo nell’uno contro uno. È in fiducia e lo dimostra prendendosi tutto lo spazio che ha sulla sinistra per portare palla e avviare la manovra laziale. Il suo reintegro ha restituito a Inzaghi una pedina importante.

Dal 60’ BASTOS 6,5 Ottimo impatto per il difensore reduce dalla Coppa d’Africa con l’Angola. Sempre ben posizionato, chiude con precisione a sinistra ed è autore col corpo di un importante recupero su Denis.

LAZZARI 7: Buona e costante come in tutte le amichevoli estive la spinta offensiva. A destra, in entrambe le fasi, l’ex esterno della Spal è l’uomo in più. E non è un caso che dal suo piede arrivi un assist pennellato per il raddoppio di Immobile. Prezioso anche in difesa quando s’immola su Beltran. La Lazio ha trovato il suo quinto.

PAROLO 6: Corsa e sacrificio per il centrocampista di Gallarate che gioca tutta la partita con la fascia da capitano al braccio. Meno presente del solito negli inserimenti e leggermente impreciso quando c’è da impostare. Va in affanno prima dell’intervallo beccandosi anche un giallo per un intervento in ritardo.

LEIVA 6: Torna titolare a venti giorni dall’infortunio di Auronzo di Cadore. Il brasiliano mostra una buona condizione fisica giocando d’anticipo e tenendo testa al centrocampo del Celta Vigo. Si affida alle cose semplici quando c’è da impostare, preferendo giocare sul corto piuttosto che rischiare il lancio.

Dal 60’ CATALDI 6: Subito uno squillo da fuori area respinto in tuffo da Ruben: l’ex Primavera si presenta così. Poi prende prende in mano il centrocampo laziale per gestire il gol di vantaggio fino al triplice fischio.

LUIS ALBERTO 6,5: Lo spagnolo prova ad accendere la luce cercando di continuo l’imbucata per i compagni. Ci riesce subito a inizio ripresa mandando in porta Correa, meno in altre occasioni. Porta comunque tanta qualità alla manovra laziale. Forse leggermente in ritardo ad uscire sul tiro di Beltran in occasione del 2-1 spagnolo.

Dal 75’ BERISHA s.v.

JONY 6,5: Gioca da quinto a tutta fascia. Propositivo e molto coinvolto dai compagni, gli manca soltanto la giocata vincente negli ultimi metri. Prezioso il suo mancino sui tiri dalla bandierina, si sacrifica anche in fase difensiva ripiegando con continuità e spendendo un giallo per fermare una pericolosa ripartenza del Celta.

Dal 67’ ADEKANYE s.v.

CORREA 7: È il vero protagonista della preparazione estiva della Lazio. Porta palla sulla trequarti, scambia nello stretto e mette in costante apprensione la difesa del Celta Vigo. Sfiora il gol a inizio ripresa, poi dopo una grande giocata scappa e serve a Caicedo l’occasione del tris. Il gioco di Inzaghi passa sempre più dal Tucu.

IMMOBILE 7,5: Due reti in venticinque minuti per ritrovare la giusta fiducia con il gol in vista della prossima stagione. Dopo il sigillo contro l’Al Shabab Ciro ci mette sei minuti per sbloccare la gara del Balaídos, altri venti per trovare anche la doppietta. Sul destro in caduta, dopo i tanti legni della scorsa stagione, anche il palo stavolta è benevolo. Due occasioni, due gol: Immobile risponde presente.

Dal 60’ CAICEDO 6: Serata sfortunata quella spagnola per l’attaccante ecuadoriano. Dopo essersi spostato la palla sul destro, forza troppo la conclusione colpendo la traversa piena. Poi, a causa di un problema fisico, è costretto a lasciare il campo dopo soli otto minuti.

Dal 68’ ANDRE’ ANDERSON s.v.

ALL. INZAGHI 7,5: Mancano Milinkovic e Lulic infortunati, per il resto Simone Inzaghi - a due settimane dall’esordio di Genova - fa le prove generali della squadra che si giocherà il ritorno in Champions League la prossima stagione. La sua Lazio fa nove su nove nel precampionato, difficile chiedere di meglio. Anche perché, dopo qualche gol di troppo preso, pure l’atteggiamento difensivo stavolta è più convincente. Ottime risposte in attesa di iniziare a fare sul serio.

Pubblicato il 10/08 alle 22:05