A Salerno per reagire subito: Lazio favorita secondo i siti di scommesse sul calcio

15.01.2022 14:25 di Lalaziosiamonoi Redazione   vedi letture
A Salerno per reagire subito: Lazio favorita secondo i siti di scommesse sul calcio
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Ianuale/TuttoSalernitana.com

Sarà un “testacoda” nel giro di 6 giorni per gli uomini di Sarri: dopo aver affrontato l’Inter capolista, la Lazio affronterà la Salernitana, stabilmente ultima della classe. Una partita che, se da un lato può rappresentare un’occasione d’oro per conquistare i 3 punti, in modo da restare agganciati alla corsa per l’Europa ed evitare che la Juventus si allontani ulteriormente, dall’altro rappresenta un’insidia da non sottovalutare. Una Lazio partita per giocarsi la Champions League, come apparso sui siti di scommesse ad inizio anno (recensiti su sitiscommesse.info), ma che sta vivendo una stagione al momento altalenante. Nonostante questo la posizione di Maurizio Sarri non è in pericolo e anzi il presidente Lotito ha recentemente confermato la volontà di rinnovare il contratto del tecnico toscano visto che il suo progetto tecnico è solo all’inizio. La Lazio ha alternato momenti di grande calcio a blackout totali, ma ha un cammino ancora lungo da compiere.
Tuttavia è chiaro che un pareggio o una sconfitta contro l’ultima in classifica (che fin qui ha raccolto solo 3 vittorie e 2 pareggi) darebbero adito ad ulteriori motivi di malumori da parte dei critici di Sarri.
Fronte calciomercato, al momento quello biancoceleste è bloccato dall’indice di liquidità, ovvero il rapporto tra attività e passività correnti. Lo stesso mister ha simpaticamente affermato che nemmeno lui ha realmente capito di cosa si tratti, fatto sta che senza uscite, il mercato laziale in entrata è bloccato e quindi, al momento, Sarri potrà contare solo sui giocatori che già aveva a disposizione da inizio stagione.

Le probabili formazioni
Passando alle probabili formazioni, Sarri dovrà fare a meno di Romero, Akpa Akpro (fermato al Covid-19 a tempo indeterminato) e Acerbi che ha rimediato un infortunio che lo terrà fuori almeno un mese. Da verificare le condizioni di Hysaj e Radu: Lazzari potrebbe ritrovare una maglia da titolare in extremis.
La Salernitana, che proprio questa settimana ha cambiato il proprio DS affidando il ruolo al navigato Walter Sabatini, arriva all’appuntamento con due dubbi importanti come quelli di Simy e Ribery che non sono in perfetta condizione e potrebbero non essere convocati oppure partire inizialmente dalla panchina. Colantuono dunque dovrebbe affidarsi al 3-5-2 con Belec in porta, Delli Carri, Gagliolo e Veseli in difesa, Zortea, Capezzi, Di Tacchio, Kastanos e Ranieri a centrocampo, con Djuric e Gondo in attacco (Simy e Ribery permettendo).

I pronostici
Grazie alla vittoria per 2-1 a Verona contro l’Hellas, la Salernitana ha interrotto una striscia di risultati senza vittorie che durava da ben 9 partite, visto che l’ultima vittoria dei granata era datata 26 ottobre, sempre fuori casa, contro il Venezia. Nonostante questa lunga striscia negativa, gli innesti di Colantuono e Sabatini, oltre alla recente vittoria, sembrano aver dato nuova verve ai campani che, al momento occupano sempre l’ultima posizione in campionato, ma con due partite in meno rispetto a Genoa e Cagliari (le altre squadre attualmente in zona retrocessione), si trovano a meno 6 dalla quartultima (con una partita in meno) e a meno 8 dalla quintultima (ma con ben due partite in meno). La salvezza a questo punto sembra un obiettivo sicuramente difficile, ma non impossibile.
Probabilmente proprio per questo motivo, oltre ai suddetti blackout della Lazio, i bookmakers lasciano una piccola speranza di risultato positivo per i granata, precisamente un 14% di possibilità di vittoria della Salernitana e un 22% di possibilità di pareggio. Resta chiaramente favorito il segno 2, con la Lazio che, secondo i siti scommesse, ha quasi il 70% di vittoria.
La partita di andata, disputatasi il 7 Novembre, è finita con un netto 3-0 in favore dei biancocelesti che, all’Olimpico, domarono gli avversari grazie ai gol di Immobile, Pedro e Luis Alberto.