DIRETTA - Calciomercato Lazio, tra Escalante e le uscite: tutti i nomi

Escalante resta un obiettivo per giugno, ma intanto Tare deve trovare una sistemazione ai calciatori fuori dal progetto di Inzaghi...
06.01.2020 11:15 di Antoniomaria Pietoso Twitter:    Vedi letture
Fonte: Antoniomaria Pietoso - Lalaziosiamonoi.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
DIRETTA - Calciomercato Lazio, tra Escalante e le uscite: tutti i nomi

La sessione invernale del calciomercato ha aperto i battenti. Tutti i club sono alla ricerca del colpo giusto e sperano di piazzare i giocatori ai margini del progetto. Non fa eccezione la Lazio che proverà a sistemare tutti gli esuberi presenti in rosa. Dopo Durmisi passato al Nizza, il club spera di trovare una sistemazione anche agli altri. Berisha, Djavan Anderson, Casasola, Minala, Jorge Silva, Vargic e Kishna cercano una sistemazione, mentre su Lukaku, Adekanye e Andre Anderson si deciderà col passare delle settimane. Tare è al lavoro per provare a piazzare i giocatori e i contatti sono già avviati. Sul fronte entrate, come sottolinea la consueta rassegna stampa di Radiosei, il diesse ha confermato l'interesse per Gonzalo Escalante. Il giocatore dell'Eibar, però, dovrebbe arrivare a Formello a giugno quando si svincolerà dagli spagnoli. L'affare non dovrebbe essere anticipato e si attende solo la spedizione del club in Spagna per chiudere l'affare. Qualcuno, tuttavia, potrebbe comunque arrivare alla corte di Inzaghi. La società non vuole alterare gli equilibri dello spogliatoio e aspetyterà solo una buonissima occasione last minute, come accaduto lo scorso anno con Romulo. Insomma nessun affare in vista, ma se dovesse capitare un'ottima occasione la Lazio è pronta ad approfittarne. Potrebbe essere un nome da monitorare nell'ultima settimana quello di  Marko Pjaca. Il croato è in uscita dalla Juventus, ma su di lui ci sono Cagliari, Parma, Verona e Atalanta. I biancocelesti potrebbero puntare sul suo rilancio, ma al momento è presto per parlarne anche perché, come scritto in precedenza, la concorrenza è tanta.