Insegno: "Senza stop avremmo vinto lo scudetto. Champions? Confido in Tare..."

Pino Insegno, intervenuto ai microfoni di Radiosei, si è espresso sul momento che sta vivendo la Lazio in campionato e sulla lotta scudetto.
14.07.2020 17:35 di Elena Bravetti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Federico Gaetano
Insegno: "Senza stop avremmo vinto lo scudetto. Champions? Confido in Tare..."

Pino Insegno, intervenuto ai microfoni di Radiosei, si è espresso sul momento negativo della Lazio in campionato, dicendo la sua sulla lotta scudetto e la qualificazione in Champions: "Non so cosa possa essere successo. Sicuramente la sfortuna, la mancata preparazione, l’errore di parlare in Internet di problemi interni. Adesso devono fare tre punti. La Roma dovrebbe vincerle tutte e sei, la vedo dura. Sono laziale, sono abituato a soffrire. Il problema è che ci stiamo leccando le ferite dopo una cosa che ha falsato completamente il campionato. Rigori? Ora bisogna allenarsi a mandare la palla sulle mani di un avversario in area. Radu cosa avrebbe dovuto fare, tagliarsi le mani. Dovrebbero rivedere questa regola, sicuramente. Eravamo a un passo dalla gioia massima, e l’avremmo vinto. Bisogna ringraziarli in qualsiasi caso questi ragazzi, spero che Inzaghi gli riporti la gioia di giocare. Quello che manca ora è proprio la serenità".

UN MERCATO DA CHAMPIONS - "Si è abbassato il livello, questi quattro mesi hanno messo tutti allo stesso livello dal punto di vista fisico. Vince chi ha un’altra squadra in panchina. Si è capito che tre partite in una settimana non le reggi. Andiamo in Champions, ma andiamoci orgogliosi. Confido in Igli Tare e nella sua modalità di far spesa. Inzaghi? Deve avere la forza di cambiare le carte in tavola, e non focalizzarsi su questo 3-5-2, non ha gli uomini per farlo. La Juventus è tranquilla, vincerà ancora. Il calcio così è una rottura. Tifosi? Perché non posso mettere diecimila persone in una squadra da settantamila?! Ognuno deve fare dei sacrifici. Almeno c’è vita".

Lazio, Lotito vuole risposte: possibile colloquio oggi con i giocatori

Calciomercato, il Lione tenta ancora Depay: ma il calciatore fa muro

TORNA ALLA HOMEPAGE