Lazio, attenzione ai particolari: la situazione degli scontri diretti

29.01.2020 07:20 di Leonardo Giovannetti Twitter:    Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Lazio, attenzione ai particolari: la situazione degli scontri diretti

Nulla può esser lasciato al caso, in una corsa così serrata per il vertice della classifica e per il quarto posto contano anche i piccoli particolari. Come gli scontri diretti, a cui la Lazio ha imparato a fare attenzione viste le esperienze negative in tal senso degli ultimi anni. La sconfitta con l'Inter, nell'ultima di campionato il 20 maggio 2018, è costata una Champions League. All'andata i biancocelesti avevano pareggiato 0 a 0 a San Siro. Ma accadde anche nel 2011, quando la compagine di Edy Reja perse ancora una volta l'Europa che conta piazzandosi dietro all'Udinese per differenza reti generale. Fuori casa arrivò la sconfitta per 2 a 1, mentre all'Olimpico era stata vittoria per 3 a 2. 

CONDIZIONI - La regola è chiara: in caso di arrivo a pari punti si tiene conto degli scontri diretti, se persiste la parità si guarda alla differenza reti generale del campionato. La Lazio oggi ha 7 punti di vantaggio sulla Roma, 8 sull'Atalanta. E c'è la partita con il Verona da recuperare. Se i biancocelesti dovessero arrivare a pari punti con i giallorossi, ci sarebbe da valutare la differenza reti generale in virtù del doppio 1 a 1 maturato tra andata e ritorno. Attualmente la Lazio è a +28, mentre la Roma solamente a +15. Il margine di vantaggio è rassicurante. Con l'Atalanta, invece, all'andata è maturato un rocambolesco 3 a 3. In caso di pareggio nel prossimo confronto, la lotta per la differenza reti sarebbe serrata. La Dea è attualmente a +29, in leggero vantaggio quindi sulla Lazio. C'è poi la parola proibita Scudetto, ma a quel punto bisognerebbe fare il confronto con Juventus e Inter. Con i bianconeri la situazione è ottimale: 3 a 1 all'Olimpico per Immobile e compagni, che potrebbero permettersi di perdere la partita di ritorno con un solo gol di scarto. Con l'Inter, invece, la Lazio ha rimediato una sconfitta a San Siro. La prossima sfida, il 16 febbraio a Roma, potrebbe dire molto.

LAZIO, MULTA LUIS ALBERTO

CALCIOMERCATO LAZIO, SITUAZIONE CORREA

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOMEPAGE

Pubblicato il 28/01 alle 8.30