UFFICIALE - Juve, Pirlo è il nuovo allenatore: l'annuncio del club - FOTO

09.08.2020 06:30 di Lalaziosiamonoi Redazione   Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
UFFICIALE - Juve, Pirlo è il nuovo allenatore: l'annuncio del club - FOTO

AGGIORNAMENTO ORE 20.04 - Attraverso un comunicato pubblicato sul proprio sito, la Juventus ha ufficializzato l'ingaggio di Andrea Pirlo come allenatore della prima squadra. L'ex calciatore è stato scelto come successore di Sarri. Di seguito la nota del club: "Sarà Andrea Pirlo il nuovo allenatore della Juventus. 41 anni, nato a Flero in provincia di Brescia, Andrea Pirlo ha una carriera leggendaria da calciatore che lo ha portato a vincere tutto, dalla Champions League al Campionato del Mondo nel 2006. Nei suoi quattro anni alla guida del centrocampo della Juventus, Pirlo ha vinto altrettanti scudetti, una Coppa Italia e due Supercoppe. Oggi inizia un nuovo capitolo della sua carriera nel mondo del calcio. Come si era detto circa una settimana fa: da Maestro a Mister. Da oggi per il popolo juventino sarà IL Mister, poiché la società ha deciso di affidargli la guida tecnica della Prima Squadra, dopo averlo già selezionato per la Juventus Under23. La scelta odierna si basa sulla convinzione che Pirlo abbia le carte in regola per guidare, fin dal suo esordio sulla panchina, una rosa esperta e di talento per inseguire nuovi successi. Andrea Pirlo ha firmato oggi un contratto biennale fino al 30 giugno 2022".

AGGIORNAMENTO ORE 19.23 - Andrea Pirlo dovrebbe diventare il nuovo allenatore della Juventus dopo l'addio di Maurizio Sarri, esonerato dopo il flop in Champions League. Secondo quanto rivela Sky, il club bianconero intende seguire la via tracciata da Barcellona e Real Madrid, che con Guardiola e Zidane hanno promosso i tecnici delle squadre giovanili in Prima Squadra ottenendo risultati eccezionali. Una piccola differenza tuttavia c'è: Pirlo non ha mai allenato ed è stato scelto per l'Under 23 bianconera solo una settimana fa.

AGGIORNAMENTO ORE 18.20 - Il nome caldo per il dopo-Sarri è indubbiamente quello di Mauricio Pochettino che, rivela Alfredo Pedullà sul proprio sito web, avrebbe avuto contatti approfonditi con il club. Le richieste del tecnico sono chiare: un ingaggio non lontano dalla doppia cifra più bonus. Per quanto riguarda Simone Inzaghi, al momento non sarebbe stato avviato alcun discorso con la Lazio per un'eventuale risoluzione. Avendo un contratto fino al 2021, il club dovrebbe necessariamente liberarlo prima di poter approdare tra i bianconeri. Guadagna posizioni Andrea Pirlo, promosso come allenatore dell'Under 23. La pista che porta a Roberto Mancini non è agevole, soprattutto perché nell'anno dell'Europeo. Il sogno rimane Zidane. Torna di moda il nome di Massimiliano Allegri.

AGGIORNAMENTO ORE 15.50 - Sono "totalmente infondate" le voci di un allontanamento di Fabio Paratici dalla Juventus. Lo rende noto all'ANSA il club bianconero, che smentisce le indiscrezioni circolate sul dirigente nelle ultime ore. Lo stesso presidente Agnelli, del resto, subito dopo l'eliminazione dalla Champions League aveva ribadito la fiducia nei confronti del dirigente e del vicepresidente Pavel Nedved

Non sono bastate le dichiarazioni di facciata di ieri sera a salvare Maurizio Sarri. Alla fine Agnelli ha deciso di esonerare il tecnico toscano che poco ha convinto durante questa stagione. Oltre lui, però, potrebbe andarsene anche qualche elemento della dirigenza.

RIVOLUZIONE JUVENTUS - Negli ultimi minuti, dopo l'ufficialità dell'esonero di Sarri, girano voci di una totale rivoluzione all'interno del mondo bianconero, includendo anche i piani alti. Stando alle ultime indiscrezioni, anche Fabio Paratici potrebbe salutare dato che è stato il promotore del toscano. Attenzione però: l'addio potrebbe sconvolgere i piani bianconeri, allontanando il possibile approdo di Inzaghi dato che l'idea nasce dalla forte amicizia tra il mister laziale ed il direttore sportivo. 

FUTURO PARATICI - Ma dove potrebbe andare a lavorare il dirigente in uscita? Secondo TuttomercatoWeb.com, Paratici potrebbe far parte del nuovo quadro dirigenziale della Roma. L'ottimo rapporto con il CEO Fienga potrebbe aiutare e gli stimoli di un nuovo progetto potrebbero convincere colui che ha portato CR7 in Italia

UFFICIALE - Juventus, Sarri esonerato: il comunicato del club

Lazio, ecco la maglia per la Champions League: le prime immagini - FOTO

TORNA ALLA HOMEPAGE