Zaccheroni: “Il calcio andava fermato prima. E sul taglio degli stipendi...”

26.03.2020 12:15 di Leonardo Giovannetti Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Zaccheroni: “Il calcio andava fermato prima. E sul taglio degli stipendi...”

Arginare l'emergenza Coronavirus è priorità assoluta, intanto il calcio italiano studia il modo per uscirne. Come riporta la consueta rassegna stampa di Radiosei, anche Zaccheroni ha esposto la sua idea in merito: "Se il calcio andava fermato prima? Col senno di poi, sì. Almeno si doveva avere la determinazione di fermarsi già la domenica dalla partita Parma-Brescia sospesa e poi ripartita, era l’occasione. Un turno in meno di abbracci e contatti tra giocatori chiaramente da evitare.Taglio stipendi? Le imposizioni non mi piacciono. Preferisco quello che stanno facendo in Germania e in Inghilterra. Riduzione spontanee dei giocatori, secondo coscienza".

LOTITO, ALTRO SCONTRO CON MAROTTA

LAZIO, TUTTA LA SQUADRA E' DALLA PARTE DI LOTITO

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOMEPAGE