Caso Suarez: la Juventus aveva un accordo con il giocatore, ma poi...

Il punto cruciale attorno a cui ruota l'inchiesta legata a Suarez è legato al tempo intercorso tra la decisione della Juve di rinunciare al giocatore e l'esame
14.01.2021 15:35 di Jessica Reatini Twitter:    Vedi letture
Caso Suarez: la Juventus aveva un accordo con il giocatore, ma poi...

Tra le principali notizie sportive del giorno, emergono nuovi dettagli nell'ambito dell'inchiesta relativa all'esame-farsa sostenuto da Luis Suarez all'Università per Stranieri di Perugia a settembre. Come riporta la Gazzetta dello Sport infatti la Juventus aveva un accordo con il calciatore: 7,5 milioni a stagione con la possibilità grazie ad alcuni bonus di arrivare a 10. L’intesa prevedeva un rapporto di due anni con una clausola di recesso a favore della società dopo la prima stagione.Questo è quanto affermato dal ds Paratici davanti ai magistrati. Come riportato da La Nazione poche ore dopo aver sancito l'accordo, intorno al 30 di agosto, lo stesso Paratici avrebbe mandato un messaggio a uno degli avvocati del giocatore preoccupato proprio dallo status dell'uruguaiano. Per questo intorno al 12/13 settembre la società bianconera decise di rinunciare al giocatore proprio per la difficoltà dell'operazione ma l'avvocato di Suarez affermò che avrebbe comunque sostenuto l'esame. E' proprio il tempo intercorso tra la decisione della Juve e l'esame al centro dell' indagine.

RIVIVI LA DIRETTA - Lazio, Inzaghi: "Derby anomalo, noi in campo col cuore dei tifosi"

Calciomercato Lazio, Di Gennaro si avvicina al Renate: i dettagli

TORNA ALLA HOMEPAGE