Lecce, Lucioni insiste: "La partita con la Lazio ancora non ci è andata giù"

Fabio Lucioni torna sulla sfida vinta dalla Lazio per 4-2 e sul 2-2 annullato a Lapadula per la regola del fuorigioco su calcio di rigore
25.05.2020 11:05 di Antoniomaria Pietoso Twitter:    Vedi letture
Fonte: Antoniomaria Pietoso - Lalaziosiamonoi.it
© foto di Matteo Bottazzo
Lecce, Lucioni insiste: "La partita con la Lazio ancora non ci è andata giù"

RASSEGNA STAMPA - Obiettivo ripartire. Il calcio si rimette in marcia per provare a chiudere la stagione. I numeri del coronavirus sembrano finalmente far respirare l'Italia che prova a uscire dall'emergenza sanitaria in cui è piombata da febbraio in poi. A metà giugno si dovrebbe tornare a fare sul serio e le squadre stanno provando a ricaricare le energie per un finale che si preannuncia scoppiettante. Non bisognerà lasciare nulla al caso e nessuna squadra sembra tranquilla della propria posizione. Il Lecce dovrà guardarsi le spalle, ma è convinto di salvarsi. Lo spiega anche Fabio Lucioni a La Gazzetta del Mezzogiorno che parla della stagione che verrà. Il difensore dei pugliesi parla anche dei rimpianti fino a febbraio. La partita che è rimasta indigesta ai salentini è quella dell'Olimpico, vinta dalla Lazio per 4-2 a novembre. A distanza di oltre sei mesi, però, non sembrano averla ancora superata:  «Un match in cui meritavamo di più? Quello perso con la Lazio, all'Olimpico, per 4-2. Perché abbiamo giocato molto bene e perché avevamo ottenuto il 2-2 con Lapadula, ma il gol è stato annullato senza che ci sia stato consentito di ripetere il rigore dal quale era scaturito».  L'episodio a cui si riferisce lil centrale è la rete realizzata sulla ribattuta del penalty parato da Strakosha (qui i dettagli del regolamento e le motivazioni della scelta dell'arbitro).

CALCIOMERCATO LAZIO, INZAGHI A VITA: IL PIANO DI LOTITO E TARE

LAZIO, LE PAROLE DI INZAGHI A CHE TEMPO CHE FA

CLICCA QUI PER TORNARE IN HOMEPAGE